CASAPOUND TRENTINO-ALTO ADIGE RITORNA DALLA MISSIONE UMANITARIA IN SARDEGNA

0
27

Sono rientrati ieri i volontari di CasaPound Trentino Alto Adige che unitamente al Gruppo di Protezione Civile La Salamandra, sono stati impegnati per una settimana in Sardegna, nelle zone colpite dal nubifragio del 18 novembre 2013. “La situazione in Sardegna si è ormai normalizzata; le case, i negozi e le strade sono tornate abitabili e praticabili, ora la popolazione attende l’intervento dello Stato” è quanto fa sapere in una nota Andrea Bonazza, coordinatore regionale di CPI, di ritorno dall’isola colpita dall’alluvione. “I ragazzi di CasaPound, assieme ai volontari del gruppo di Protezione Civile La Salamandra, sono stati impegnati in questi giorni nei Comuni di Olbia, Terralba e Uras in provincia di Oristano, per svolgere attività di pulizia e risanamento di strade e abitazioni duramente colpite dal ciclone Cleopatra.

Ci siamo messi a disposizione degli abitanti per bonificare gli edifici pubblici e privati allagati e contribuire alla raccolta beni di prima necessità e alla raccolta fondi per il risanamento del Liceo Scientifico Lorenzo Mossa di Olbia”. Non godendo di contributi pubblici di alcun genere, Bonazza tiene a ribadire che tutto ciò è stato possibile unicamente grazie al contributo di decine di trentini che si sono attivati da subito per contribuire alle raccolte fondi e generi di prima necessità in favore del popolo sardo.

Comments

comments