Bolzano, 11 maggio – Ieri i militanti di CasaPound del quartiere Oltrisarco hanno asfaltato alcune delle numerose buche stradali in via Maso della Pieve, in prossimità del cimitero comunale, per denunciare lo stato di abbandono del manto stradale.
“Nel tratto che va dall’incrocio con il sottopasso di via Volta fino alla ‘cittadella dello sport’ di via Maso della Pieve, l’asfalto è sconnesso e ricoperto di buche che rappresentano un altissimo rischio per i motociclisti perchè la strada si è trasformata in un gruviera – comunica in nota il consigliere di Cpi Massimo Trigolo Nonostante le continue proteste dei residenti per sollecitare una volta di più il Comune, ad oggi nulla è stato fatto, se non qualche opera di rattoppo”.
“Abbiamo saputo che, ancora in aprile, era stata fissata la data per la risistemazione con l’asfaltatura della carreggiata in via Maso della Pieve (nel tratto fra l’incrocio con via Volta e la floricoltura Kircher) e i lavori sarebbero dovuti iniziare il 6 aprile scorso per terminare dopo 7 giorni, il 12.4.2018, con un impegno della ditta durante l’orario notturno. Peccato però che non si sia visto nulla – continua Trigolo – Evidentemente i recenti fatti di cronaca che hanno visto una ragazza perdere la vita per una buca a Roma, non hanno insegnato niente all’amministrazione cittadina” conclude la nota.