Casapound: “Non solo Cavalese, necessario riaprire tutti i punti nascita”

A seguito della riapertura del centro nascite di Cavalese, CasaPound Trentino ha voluto ricordare, attraverso una nota ufficiale del suo responsabile Filippo Castaldini, l’imminente urgenza di ristabilire tutti i punti nascita nella loro piena funzionalità.

“Nessun territorio va dimenticato, riapriamo tutti i punti nascita”, questo è il nostro messaggio che da tempo abbiamo lanciato in tutta la provincia, ora che abbiamo visto la riapertura del punto nascite di Cavalese, la nostra attenzione si concentra sul resto del nostro territorio – queste le parole di Filippo Castaldini, responsabile Trentino di CasaPoundristabilire il punto nascita di Cavalese nella sua piena funzionalità è un traguardo, ma non pone fine alla nostra battaglia sul territorio, altri centri ospedalieri necessitano la più rapida riapertura dei loro punti nascita, come Arco, con la volontà di inserire il reparto nel percorso di maternità assistita”.

“Rimaniamo quindi attenti al futuro dei nostri centri ospedalieri, pensando anche a Tione e Borgo Valsugana – conclude la nota – consapevoli che la riapertura dei punti nascita rimanga una forte priorità in un territorio come il nostro”.