Cei: “Guardare al nuovo che avanza” e il Cardinale Bassetti parla di identità

0
400

Gualtiero Bassetti, Presidente della Conferenza Episcopale Italiana (CEI) assume una posizione chiara e netta nei confronti dell’esecutivo Legastellato e afferma: “Credo che, con lo spirito critico di sempre, sia giunto il momento di cogliere la sfida del nuovo che avanza nella politica italiana per fare un esame di coscienza e, soprattutto, per rinnovare la nostra pedagogia politica e aiutare coloro che sentono che la loro fede, senza l’impegno pubblico, non è piena”.

Cardinale Bassetti ricorda “come non basti nemmeno avere un governo per poter guidare il Paese”. Richiama la necessità di “conoscerlo davvero questo Paese, conoscerne e rispettarne la storia e l’identità; bisogna conoscere il mondo di cui siamo parte e nel quale la nostra Repubblica – cofondatrice dell’Europa unita – è desiderosa di ritornare a svolgere la sua responsabilità di Paese libero, democratico e solidale”.

Infine, in un Mediterraneo “teatro di conflitti e tragedie, di scelte disperate e di minacce dalle conseguenze incalcolabili”, Bassetti sottolinea “ho maturato la convinzione circa la bontà e l’urgenza di dar vita a un Incontro di riflessione e spiritualità per la pace nel Mediterraneo”.
Un’occasione di incontro fra i Vescovi del Mediterraneo che, si dice convinto il Cardinale Presidente, “in forza della comunione ecclesiale e della nostra capacità di inculturazione si aiuti a maturare quello sguardo incrociato e complessivo che spesso è assente nell’operato delle singole nazioni o all’interno delle organizzazioni internazionali”.