Cinema Astra. Bisesti (Lega): “Trento città civile, non deve tollerare chi fa la vera intolleranza”

A poche ore dalla scoperta del terribile atto vandalico commesso ai danni del Cinema Astra di Trento, l’Assessore alla Cultura Mirko Bisesti ha voluto esprimere il suo rammarico per la triste vicenda.

Bisesti, che proprio ieri aveva assistito alla proiezione del film “Red Land – Rosso d’Istria” nel sopracitato cinema, ha dichiarato: “Questa notte qualcuno ha pensato di imbrattare i muri del cinema Astra di Trento come rappresaglia per la proiezione di ieri sera del film Red Land (Rosso Istria). Atti di vandalismo come questi sono da condannare assolutamente. Trento è una città civile e non deve tollerare chi fa la vera intolleranza”.

Proseguendo nel suo intervento l’Assessore all’istruzione, università e cultura ha aggiunto: “Il film Red Land (Rosso Istria), a cui ho assistito proprio ieri sera, parla di uno stupro, del dramma delle Foibe e dell’Istria. Un film che condanna dei crimini che sono stati dimenticati per troppo tempo dalla storia. Al di là del colore politico, ricordare uno sterminio serve per evitare gli errori del passato”.

Infine concludendo Mirko Bisesti ha evidenziato: “E’ per questo che la Lega Trentino condanna quanto successo al cinema Astra con tutta la sua forza, questo a Trento non deve più succedere”.