Cittadella Poli. Maschio (M5S): “Necessario capire come costruire al meglio la gestione della palestra”

Andrea Maschio, Capogruppo del Movimento 5 Stelle nel Comune di Trento, è tornato a parlare della questione legata alla “Cittadella Poli”, esponendo il suo pensiero sulla vicenda.

Attraverso una nota, Andrea Maschio ha dichiarato: “in merito alla presentazione di venerdì scorso della ‘Cittadella Poli’ dagli architetti Tomasi è emerso un aspetto sportivo molto importante legato alla cessione a titolo gratuito per una numero di anni da definire di una palestra per la ginnastica artistica. Siamo molto felici che finalmente uno degli sport più penalizzati da un punto di vista logistico venga ora valorizzato”.

Entrando nello specifico della vicenda il Consigliere Maschio ha aggiunto: “a Trento le società agonistiche affiliate alla Federazione sono la la Ginnastica Trento, la A.S.D. Arts & Gym, la Smile Sports Academy e la Artistica Libera Trento – Valle dei Laghi – Lavis oltre alla non affilata e non agonistica A.S.D. Ginnastica Artistica Trentina. Siamo dell’idea che, come amministrazione comunale, sarà opportuno, se non indispensabile, confrontarci con la Federazione Ginnastica d’Italia per decidere o comunque capire come costruire al meglio la gestione della palestra stessa”.

Successivamente, proseguendo nel suo intervento Andrea Maschio ha voluto specificare: “il nostro referente, Micaela Baroni, Presidente Regionale della F.G.I., plaude alla prospettiva e ci conferma la validità del nostro pensiero in merito a come rapportarsi con l’offerta degli architetti operandi per la famiglia Poli. Sono entrambe valide le opzioni di prendere in concessione gratuita la palestra per 10 anni chiavi in mano o per 20 anni al grezzo con l’attrezzatura sportiva da allestire in conto comunale. Salvo in questo ultimo caso provvedere ad approvare un Ordine del Giorno per impegnare il Comune a farlo in tempi brevissimi”.

“Riteniamo infine doveroso far si che per capire come predisporre un bando di affidamento ci si affidi all’esperienza della F.G.I. per permettere un uso della stessa giusto ed equilibrato che sappia valorizzare la crescita provinciale e comunale della ginnastica artistica prevedendo una calendarizzazione che possa dare l’opportunità a tutte le società sportive cittadine di usufruire – anche per limitate giornate durante l’anno – degli spazi adeguatamente attrezzati e che, se la F.G.I. lo riterrà opportuno, organizzare collegiali, corsi o giornate esclusivamente dedicate alla “alta “specializzazione” di una disciplina che tra affiliati alla F.G.I. e enti di promozione vanta oltre 7 mila atleti nella provincia di Trento” ha infine concluso il Capogruppo del Movimento 5 Stelle a Trento.