CORONA E CUCCHI, MA NON SIAMO SEMPRE IN CARCERE IN ITALIA?

0
53

Ivano Chiesa e Federico Corona, rispettivamente il legale e il fratello di Fabrizio Corona, in carcere, smentiscono le rivelazioni del settimanale Oggi con un’intervista in cui parlano di sciaccallaggio mediatico. Se Fabrizio Corona, detenuto dal 19 ottobre scorso presso il carcere lombardo di Opera abbia tentato il suicidio o no, lo sapranno dire prossimamente i responsabili del servizio che hanno in mano i dati relativi alla salute del detenuto. Quello che è emerso dalla cronaca è che la settimana scorsa Fabrizio sarebbe stato trovato con cerotti che gli coprivano il volto e con le vie respiratorie occluse; la rimozione dei cerotti ha comportato delle lesioni ulteriori che hanno richiesto a loro volta dei medicamenti.

Per Fabrizio Corona la condanna è caduta pesantemente a danno della sua carriera, vissuta con aria spavalda inizialmente, ora il giovane sembra avere recuperato in parte un comportamento quasi modello, grazie alle terapie di farmaci che assume regolarmente. L’esclusione del tentato suicidio arriva però a ridosso dell’ipotesi di un gesto figurativo. Ci chiediamo come mai per personaggi famosi come Fabrizio Corona emergano anche dal carcere delle continue notizie anche fasulle, mentre per casi come il carcerato Stefano Cucchi a stento i genitori possano sapere la verità sulla salute del figlio. In tutti e due i casi due estremi che in linea di massima non dovrebbero essere consentiti.

Comments

comments