Di Stefano: Floris oscura CasaPound, esposto all’Agcom contro diMartedì

di stefano casapound

Roma, 18 aprile – “diMartedì ha oscurato CasaPound. Presenteremo un esposto all’Agcom”. Lo afferma in una nota il segretario nazionale di Cpi, Simone Di Stefano.

“Ancora una volta i media nazionali si fanno beffa del principio di pluralismo politico. Ci sono quattro candidati alla presidenza della Regione Molise, ma ieri, a DiMartedì, Giovanni Floris ne ha intervistati solo tre, limitandosi a citare en passant il candidato governatore di CasaPound Agostino Di Giacomo – sottolinea Di Stefano – Contro questa palese violazione delle regole minime del pluralismo, siamo pronti a presentare l’ennesimo esposto all’Agcom”.

A renderlo noto è il segretario Simone Di Stefano, che attraverso una nota stampa, fa sapere che, in relazione al concetto del pluralismo politico per quanto concerne la presentazione dei candidati alla presidenza della Regione Molise, provvederà a presentare un esposto all’Autorità per le garanzie nelle comunicazioni.  

Non è la prima volta questa per il segretario di CasaPound Italia: già durante la campagna elettorale – e subito dopo i primi exit poll – si era lamentato del poco spazio concesso al suo partito. In quell’occasione era balzata agli onori della cronaca la sua discussione con il celebre giornalista e conduttore televisivo Enrico Mentana.

Lo stesso Mentana che tuttavia, poche ore fa, ha dichiarato che per le elezioni regionali in Molise è vero che: “i leader politici si atteggiano come star che si arruffianano il pubblico nei concerti più periferici”.