ELEZIONI UNITN. LA LISTA PROGRESSISTA UDU-UNITN

0
32

UDU-UniTin è una lista progressista che si presenterà con propri candidati alle elezioni studentesche che si svolgeranno presso l’ateneo di Trento a metà mese.

L’Unione degli universitari di Trento nasce dalla confederazione dell’associazione studenti per Trento all’organizzazione nazionale dell’UDU, avvenuta nel 2012. Studenti per – UDU Tn è un’associazione universitaria riconosciuta dall’ateneo trentino, collabora con altre realtà quali CGIL, ANPI e ARCI, nella condivisione di valori fondamentali: democrazia, rappresentanza, memoria storica, antifascismo e promozione di una cultura libera.

Il loro principale obiettivo è incentivare la partecipazione studentesca alla vita dell’ateneo e della città di Trento. La prima sfida si è presentata in occasione delle elezioni universitarie del novembre 2012, in cui Udu Tn si è candidata nella lista di sinistra “UDU-Unitin”.

I rappresentanti di UDU-Unitin sono presenti nella maggior parte dei dipartimenti, nel consiglio degli studenti, nel senato accademico, nel comitato paritetico per il diritto allo studio e nel CdA dell’Università di Trento.

Il programma della lista UDU-UniTin , che riprende ciò che sta alla base del pensiero  progressista, propone vari spunti interessanti.

Per quanto riguarda il sistema delle tasse universitarie ha affermato la sua contrarietà alla decisione di aumentare l’importo di questa nei confronti degli studenti fuori corso. Al contempo ampio spazio al ROBIN HOOD ACT, volto a migliorare i controlli sulle dichiarazioni ICEF per  dare agli onesti prendendo dai disonesti.

Al contempo, con riferimento al numero programmato presente presso l’Università, ha manifestato la sua ferma opposizione visto che è un metodo per limitare la libertà dei giovani nel scegliere il proprio futuro.

Interessante è anche il programma in merito al servizio mense. UDU- UNITiN prevede di pubblicizzare lʼapplicazione “Smart Campus” che permette di  valutare il servizio mense, una ristrutturazione della mensa di Via Gar che questʼanno diventa maggiorenne; l’assegnazione alle mense più frequentate un maggior numero di dipendenti; l’apertura di una struttura in grado di servire un maggior numero di studenti,  con pasti preparati in loco e di migliore qualità; la rimodulazione dei prezzi e le tipologie dei pasti per rendere più conveniente lʼutilizzo del servizio.

Infine, in riferimento al Progetto Erasmus, UDU-UNITiN propone di incentivare la mobilità internazionale, in particolare ampliando la durata dei tirocini allʼestero; di chiedere la certificazione linguistica al momento della partenza,  non ai fini della candidatura al bando Erasmus +; infine è favorevole a una maggiore trasparenza nellʼassegnazione delle borse erasmus.

Comments

comments