“FisiCittà”: Trento si prepara all’incontro con la Fisica

Tutto pronto per l’avvio della rassegna che dall’11 al 15 settembre porterà a Trento eventi e iniziative per far conoscere a tutti il fascino della Fisica. Appuntamenti da non mancare: “Emozionare con la Scienza”, una Notte bianca dedicata alla Fisica e l’evento finale “Particelle”

0
37
presentazione presso il Rettorato del "103° Congresso Nazionale della Società Italiana di Fisica"©2017 ph Romano Magrone
Ultimi preparativi in vista del grande appuntamento con la Fisica che animerà la città di Trento nei prossimi giorni. L’occasione sarà il Congresso della Società Italiana di Fisica (SIF) che il Dipartimento di Fisica dell’Università di Trento ospiterà nelle sedi accademiche di Povo.
Un’edizione importante perché la SIF festeggia quest’anno i suoi primi 120 anni. Ma l’evento speciale non sarà soltanto per la comunità accademica: è previsto infatti un ricco programma di appuntamenti nell’ambito della rassegna “FisiCittà”, promossa dal Dipartimento di Fisica in collaborazione con i fisici e le fisiche degli altri centri di ricerca del Trentino (FBK, CNR, TIFPA e ECT*).
Dall’11 al 15 settembre, una settimana di eventi e iniziative di divulgazione scientifica, tutti a ingresso gratuito, dedicati a far conoscere e apprezzare la Fisica anche a chi non ha mai avuto occasione di incontrarla da vicino.
Si comincia già lunedì 11 settembre con un pomeriggio-sera ad alta concentrazione di idee: alle 17 al Teatro sociale di Trento con “Emozionare con la Scienza”, una sfida per raccontare la scienza in soli sette minuti, con l’aiuto della capacità di incuriosire e coinvolgere propria del teatro. A seguire, alle 20.45, l’approfondimento “Uno spazio quantistico”, promosso in collaborazione con l’Agenzia Spaziale Italiana, che ci porterà ad esplorare i segreti del cosmo nel dialogo tra Roberto Battiston (presidente dell’Agenzia Spaziale Italiana) e Giovanni Caprara (giornalista scientifico del Corriere della Sera).
Per gli appassionati di cinema, l’appuntamento da segnare sul calendario è martedì 12 settembre al cinema Astra: il cineforum “Science on screen” propone la visione di tre film in cui la fisica è protagonista: “Elysium”, presentato da Marco Durante e Roberto Poli; “Il diritto di contare” presentato da Barbara Poggio ed Eugenio Coccia; “Deadpool” presentato da Stefano Gialanella e Paolo Macchi.
“Physics 2night”, la Notte bianca della Fisica animerà invece la serata di mercoledì 13 settembre. A partire dalle 18 prenderanno il via gli incontri con giovani ricercatori e ricercatrici in alcuni bar del centro storico della città: “Appuntamento (non) al buio” al Café de la Paix (Passaggio Teatro Osele, 6), “Cavalca l’onda” alla Bookique (Via Torre D’Augusto, 29), “E.R. fisici in prima linea” al Circolo culturale Don Quijote (Vicolo Adige, 31) e “Incontri ad alte energie” al Simposio (Via Antonio Rosmini, 19).
Gran finale giovedì 14 alle 20.45 con l’evento “Particelle”, una serata organizzata attorno a sei “frammenti” di fisica, illustrati attraverso racconti, fatti e narrazioni che si intrecciano alle storie personali di chi la fisica la fa tutti i giorni.
In evidenzia, “La Biologia al servizio della Fisica” (Walter Tingarelli ci parlerà di un percorso tra ibernazione e radioimmunoterapia, passaggio fondamentale per i viaggi interspaziali), “Cose dell’antimondo” (Roberto Iuppa con la caccia all’antimateria e le innovazioni tecnologiche collegate), “Lo sguardo della fisica contemporanea” (con Francesca Vidotto), “Costruire una nuova generazione di leader in Africa” (Zeno Gaburro ci racconterà la sua esperienza: la creazione di un Dipartimento di Ingegneria elettronica all’African Leadership College), “Le onde gravitazionali invadono la terra” (con Marco Drago), “Antartide: un anno di isolamento su Marte Bianco” (con le testimonianze di Lorenzo Moggio e Giampietro Casasanta), “Luci fuori dal coro: quando i buchi neri sanno illuminare” (Edwige Pezzulli ci condurrà in un viaggio nello spazio e nel tempo alla scoperta dei centri attivi delle galassie). Ad arricchire l’evento con un sottofondo musicale sarà l’ensemble de “I Minipolifonici” di Trento.
L’evento a ingresso gratuito (fino ad esaurimento posti) si terrà al MUSE. Prenotazioni su: https://www.eventbrite.com/e/particelle-tickets-37331058200

Rispondi