Grandi carnivori. Binelli (AGIRE): “Sosteniamo la linea della Giunta Fugatti e chiediamo alle Istituzioni di muoversi”

Il Segretario organizzativo di AGIRE per il Trentino Sergio Binelli è intervenuto nella giornata odierna per commentare l’ennesimo caso, avvenuto nel Comune di Sella Giudicarie, di aggressione del bestiame da parte di un’orso.

Binelli, dopo aver ricordato come ormai da diverso tempo gli orsi creino numerosi problemi alla popolazione trentina, ha dichiarato: “proprio ieri ci è giunta l’ennesima segnalazione dal Comune di Sella Giudicarie, dove un orso avrebbe aggredito una manza. Gli animali aggrediti sono pecore, asini, manze, e non quindi animali selvatici; gli allevatori stanno facendo tutto quello che possono, ma alla luce dei fatti è più che comprensibile e legittimo un loro sentimento di abbandono dalle istituzioni”.

Il Segretario organizzativo di AGIRE ha poi chiesto cosa aspettino da Roma per intervenire, considerato che sia la popolazione sia le Giunte Provinciali di Trento e Bolzano si sono già espresse in maniera molto chiara sul tema dei grandi carnivori.

Successivamente Sergio Binelli ha rincarato: “ormai è chiaro il punto di vista del Ministro dell’Ambiente Costa, che tra le altre cose ha dichiarato ideologicamente ed incomprensibilmente che preferisce tutelare i lupi e non le doppiette. Forse in un universo parallelo e animalista sono i predatori carnivori a pagare lo stipendio dei Ministri della Repubblica invece dei cittadini, chi può dirlo? Oltre a ciò viene naturale chiedersi se gli animali allevati e aggrediti dai grandi predatori godano di minore dignità rispetto agli aggressori, visto che la loro vita viene sistematicamente ritenuta meno importante. Tant’è che si preferisce risarcire il costo dell’animale, piuttosto che dare un’effettiva soluzione al problema. A sentir parlare il Ministro Costa vengono alla mente le parole di Orwell ne “La fattoria degli animali”: “Tutti gli animali sono uguali, ma alcuni lo sono più degli altri”.

Concludendo il suo intervento Sergio Binelli ha ribadito come AGIRE per il Trentino sostenga in pieno la linea della Giunta Fugatti, chiedendo al contempo alle istituzioni di intervenire celermente per risolvere, definitivamente, il problema dei predatori carnivori.