“Siete italiani? Non va bene”. Il negozio di casalinghi che assume solo bengalesi

"Siete italiani? Non va bene". L'annuncio del negozio di casalinghi che assume solo bengalesi spopola sul web, tra polemiche e indignazione...

0
879
A Roma c’è un annuncio di lavoro che sta facendo discutere. Nel quartiere di Centocelle un cartello recita: “Negozio di casalinghi cercasi con esperienza commesso di nazionalità Bangladesh”.
Roberto Arduini e Andrea Di Ciancio, conduttori del programma ECG in onda su Radio Cusano Campus, l’emittente dell’Università degli Studi Niccolò Cusano, hanno chiamato il titolare del negozio, fingendosi interessati all’annuncio.
L’uomo, però, è stato irremovibile: “Siete italiani? Non va bene. Mi serve gente con esperienza nel settore dei casalinghi. E anche se avete esperienza, non va bene. Preferisco lavoratori bengalesi. Se all’annuncio non risponderà nessun bengalese allora forse vi ricontatterò”, ha dichiarato il proprietario del negozio.
E  l’annuncio del negozio di casalinghi che assume solo bengalesi spopola sul web, tra polemiche e indignazione. Molti infatti sono i commenti di coloro i quali, pubblicando la foto in rete, si dicono “indignati”. Una “vergogna” che sulla rete globale non conosce colore e nazionalità. Dopotutto basta ascoltare la telefonata per rendersi conto di quanto l’uomo, proprietario del negozio di casalinghi, sia irremovibile. Le segnalazioni raccolte da Roberto Arduini e Andrea Di Ciancio, conduttori del programma ECG in onda su Radio Cusano Campus, l’emittente dell’Università degli Studi Niccolò Cusano hanno dato i loro frutti. Ascoltate qui la conversazione: http://www.tag24.it/podcast/telefonata-casalinghi/.