ITEA, Gerosa (FDI): “Fugatti e Segnana richiamino l’Istituto ad ottemperare gli impegni presi”

Francesca Gerosa, candidata di Fratelli d’Italia per le prossime Elezioni Europee, è intervenuta con una nota stampa per commentare i recenti sviluppi legati all’operato dell’azienda ITEA Spa: ha chiesto al Presidente Maurizio Fugatti e all’assessore Stefania Segnana di prendere una posizione in merito, “richiamando all’ordine”ITEA SPA e il suo direttivo nel rispettare gli adempimenti previsti nel loro operato.

Secondo alcune indiscrezioni infatti l’Istituto Trentino per l’Edilizia Abitativa, azienda soggetta alla direzione e coordinamento della Provincia Autonoma di Trento, avrebbe deciso di rinunciare alla gestione degli interventi di manutenzione ordinaria dei propri condomini.

Le ragioni dietro a questa drastica decisione sarebbero da ricondursi nella necessità di dover far fronte all’ammanco dei pagamenti delle spese condominiali di alcuni inquilini, che da diverso tempo risulterebbero morosi.

Francesca Gerosa, attraverso una nota, ha voluto esprimere tutto il suo disappunto sulla vicenda dichiarando: “Invece di trovare un rimedio per mettere un freno alle morosità, la soluzione architettata degli amministratori di ITEA è quella di imporre una gestione diretta delle pulizie delle zone comuni, delle aree verdi, delle piccole manutenzioni ordinarie agli anziani, alle famiglie e alle fasce più deboli della nostra società che dovrebbero d’ora in poi, secondo la governance di ITEA, organizzarsi autonomamente per la gestione di tutte le manutenzioni, come se fossero amministratori di condominio professionisti”.

Successivamente, entrando nel vivo della questione, la candidata di Fratelli d’Italia alle prossime Elezioni Europee ha rincarato: “La mission dell’Istituto non dovrebbe essere quella di “rispondere al bisogno casa mettendo la persona al centro delle proprie azioni”? Evidentemente nella gestione di ITEA, fino ad ora emanazione delle giunte di centrosinistra, qualcosa non ha funzionato:non solo la società non è stata in grado di tutelare gli inquilini che, anche a costo di pesanti sacrifici, diligentemente hanno sempre pagato quanto dovuto ma non è nemmeno riuscita ad elaborare soluzioni adeguate; si è rifugiata, invece, in una soluzione di comodo che, a danno di chi è nel giusto, preferisce mettere la testa sotto la sabbia, lasciare che chi non paga continui a non pagare e nel dubbio taglia i servizi.”

Francesca Gerosa ha quindi sottolineato che Fratelli d’Italia non può riconoscersi in queste modalità di gestione. “E sono certa che dello stesso avviso sia la Giunta Fugatti” ha concluso.