La Provincia boccia la candidatura di Bolzano alle Olimpiadi Invernali 2026

0
196

Bolzano rischia seriamente di non essere tra le città candidate ad ospitare le prossime Olimpiadi Invernali del 2026. Lo ha deciso Consiglio provinciale di Bolzano, bocciando la proposta del consigliere provinciale Alessandro Urzì (FDI).

Negli scorsi mesi era ventilata l’idea che Bolzano potesse presentare la propria candidatura ufficiale insieme alla città di Trento per le Olimpiadi Invernali del 2026 in collaborazione con il Veneto. Questa proposta era stata avanzata da Luca Zaia (governatore del Veneto) e appoggiata da Alessandro Urzì.

Nonostante questa ipotesi avesse già ricevuto l’assenso del Consiglio Regionale e del presidente della provincia Arno Kompatscher ,che inizialmente si era espresso favorevolmente, è stata brutalmente bocciata dal Consiglio provinciale di Bolzano.

Questa chiusura rischia di compromettere il percorso Olimpico di Bolzano nonostante i vari tentativi operati da Alessandro Urzì e da parte del Consiglio Provinciale. Tentativi che hanno però sempre trovato una rigida opposizione della maggioranza che ha sempre posto il veto ad una possibile collaborazione con il Veneto.

Urzì a seguito della bocciatura ha rilasciato, attraverso il suo ufficio stampa, la seguente dichiarazione: “Una grottesca chiusura dell’Alto Adige che mette colpevolmente in discussione una straordinaria opportunità di orgoglio sportivo e di interesse economico che le Olimpiadi fra Cortina Ortisei e Predazzo avrebbero potuto rappresentare”.