Rimborsopoli: “La rinuncia all’incarico non ha alcun valore”

0
865

Rimborsopoli. Mentre Filippo Roma faceva le sue prime verifiche prima della pubblicazione del servizio, il Movimento aveva cercato di “tamponare” il caso:Cecconi e Martelli avevano restituito i soldi mancanti e avevano annunciato che, se eletti, avrebbero rinunciato all’incarico, per far subentrare un collega di partito, firmando un atto ad hoc.

“La firma – affermano gli autori del programma – in realtà non vale nulla, perché prevarrebbe il diritto del parlamentare eletto a decidere, se poi cambiasse idea. Le Camere poi “per cortesia” di solito respingono le dimissioni di un parlamentare alla prima votazione. Ci vorrebbero comunque mesi, insomma. Non solo, se venissero eletti nei collegi plurinominali, dopo le dimissioni si dovrebbe procedere comunque a nuove elezioni per entrambi”.

Le Iene, non essendo testata giornalistica, non avrebbero potuto trasmettere il servizio in tv. Per questo abbiamo deciso di pubblicarlo sul nostro sito (il web sfugge alla regolamentazione di questa legge).

Al contempo le Iene hanno diramato questa dichiarazione: Secondo la fonte delle Iene ad avere falsificato le restituzioni di parte degli stipendi al Fondo per il microcredito, sarebbero stati questi parlamentari dei Cinque stelle. Un’anticipazione che vi diamo in anteprima per il web e che segue il terremoto scatenato dall’uscita della nostra inchiesta “I Superfurbetti a Cinque Stelle”.”