La Spagna dice NO e va tutto bene. La Francia dice NO e andiamo alla grande. Malta dice NO e ci sembra sensato. La Germania dice NO e ci prostriamo. L’Italia dice NO e siamo tutti fascisti e razzisti di merda”. A dichiararlo è Paolo Ferrara, che in un post su Facebook commenta la vicenda che nel tardo pomeriggio di ieri ha visto protagonista la nave Ong Aquarius.

“Come funziona? Che pena questi che si agitano intorno a questa vicenda della nave #Aquarius cercando lo sciacallaggio mediatico mentre l’Italia sta facendo quello che fanno sempre gli altri paesi a partire da Malta che ad aprire il suo porto non ci pensa minimamente”.

“Primo: la nave che ospita queste persone non sta affondando, ma una nave super attrezzata e funzionale dove nessuno sta rischiando di morire”.

“Secondo: sono allibito perche’ le persone che ora strombazzano in tv sono le stesse che non hanno mai protestato contro la Francia e tutti i paesi europei quanto chiudono porti e frontiere; mai un fiato”.

“Terzo: l’Italia non può più essere il campo profughi della Merkel, dell’europeista Emmanuel Macron o del premier spagnolo Pedro Sanchez. Fatevene una ragione”.