Marika Poletti lascia Fratelli d’Italia

La notizia del giorno è quella che Marika Poletti ha deciso di lasciare Fratelli d’Italia, questo è quanto si evince da un’intervista rilasciata dall’ormai ex Presidente del partito di Giorgia Meloni al quotidiano “Il Dolomiti” dato che la diretta interessata da anni ha scelto di intraprendere la decisione di non dialogare con i giornalisti della presente testata.

Dall’intervista emerge come Marika Poletti abbia deciso di lasciare il partito a seguito di alcune divergenze divenute insanabili con gli altri membri e di come insieme a lei altri esponenti abbiano deciso di fare lo stesso seguendo l’ex presidente anche nell’abbandono.

“Alla militanza attiva, invece, sono arrivata tardi, a 18 anni con Alleanza Nazionale e da quel momento non ho mai mancato nemmeno una settimana. Per oltre quindici anni sono stata al mio posto, per senso di responsabilità, guardando altri andare e tornare, altri arrivare ed altri ancora andarsene e basta. Ora lascio comunque un Partito in salute. I risultati elettorali, di tornata in tornata sempre più lusinghieri, dimostrano questo dati alla mano.” Con queste parole la Poletti ha voluto commentare la personale carriera politica evidenziando come secondo lei il partito ora possa anche fare a meno di una figura (a tratti controversa) come la sua.

Proseguendo nell’intervista Marika Poletti ha parlato anche del rapporto a volte conflittuale con il Senatore Andrea De Bertoldi, e sul motivo del suo veto alla candidatura del Senatore ha aggiunto: “Come ho ripetuto innumerevoli volte ai tavoli di coalizione, la genesi di una candidatura deve essere diversa: non credo sia la strada maestra l’indicazione di un nominativo tramite una telefonata da Roma o da Milano a cui tutti gli altri sul territorio devono accodarsi. Questo prescinde dalla persona dell’On. Maurizio Fugatti che da questi meccanismi è stato in parte soverchiato. Il suo nominativo, a mio avviso, avrebbe avuto la possibilità di emergere in modo quasi naturale da una scelta ponderata degli attori in campo. Qualche irresponsabile aut-aut locale ed imposizioni nazionali hanno creato una fortissima resistenza, quella che voi osservatori della politica avete solo in parte registrato, che non ha fatto bene a nessuno, Maurizio in primis.”

Marika Poletti dalle pagine de “Il Dolomiti” non si è risparmiata a commenti su tutta la scena politica sia Nazionale che Trentina, dichiarando come ci sia la necessità di creare un’unione tra le civiche e partiti più forti come Lega, Fratelli d’Italia e Forza Italia.

Nello specifico l’ormai ex presidente di Fratelli d’Italia non ha risparmiato dichiarazioni sui movimenti di destra e concludendo Marika Poletti ha parlato del suo rapporto con Giorgia Meloni definendola come una donna forte, capace di sostenere il confronto con chiunque e affermando che in molti dovrebbero prenderla ad esempio invece che criticarla.

A chi gestirà in futuro il partito il duro compito di ricompattare e di ricostruire tutto.