Maschio (M5S): “Rivendichiamo di essere la seconda forza di minoranza. A noi spetta una Presidenza”

Andrea Maschio, Capogruppo del Movimento 5 Stelle nel Comune di Trento, ha affidato ad una nota le proprie perplessità circa l’ultima seduta del Consiglio Comunale di Trento.

Attraverso la nota Andrea Maschio ha dichiarato: “continua il gioco delle poltrone tra maggioranza e minoranza in Consiglio Comunale al quale pare che noi non siamo invitati se non per dirci che “le cose sono definite ora vedetevela voi”. Questo quanto appreso ieri in Consiglio quando in Capigruppo si era delegato il Consigliere Serra di confrontarsi con tutti per trovare la quadra”.

Entrando nello specifico della questione il Consigliere pentastellato ha aggiunto: “trovo offensivo ed irrispettoso il metodo utilizzato. Non accetto di non essere stato consultato ne di sentirmi dire che le proporzioni tra le forze sono state già decise. Mi viene solo alla fine detto e non chiesto ad esempio che in Ambiente dobbiamo decidere chi se ne deve andare tra un membro nostro ed uno della Lega. Da una parte c’è il fatto che il nuovo gruppo ha deciso di formarsi in corsa e non è solo con un cambio di posto in aula che si dimostra se si fa parte delle minoranze. Aspetterei a capirlo prima di legittimare questa scelta”.

“Dall’altra come abbiamo sempre fatto rivendichiamo di essere la seconda forza di minoranza e che a noi spetta una Presidenza. Quindi fino a che non ci verrà data ampia rassicurazione nel merito ci guarderemo bene dal dare dimissioni da una o l’altra commissione” ha poi concluso il Capogruppo del M5S nel Comune di Trento.