Meloni: “Chiederemo al parlamento la messa in stato d’accusa di Mattarella per tradimento”

“Se il veto su Savona impedisse la formazione del governo chiederemo al Parlamento la messa in stato di accusa del Presidente della Repubblica!”, scrive su Facebook Giorgia Meloni e ribadisce la proposta in un video.

Per il Presidente della Repubblica, tuttavia, così come ha spiegato in una nota stampa, “si è fatto tutto il possibile per far nascere un governo politico, ma non potevo accettare un ministro dell’Economia che minacciasse l’adesione dell’Italia all’euro, che considero fondamentale per il futuro del Paese e dei nostri giovani”, ha detto Mattarella. “Ho accettato tutti i ministri. Ma se si deve discutere di questo (l’uscita dall’Euro) lo si faccia apertamente, ma non è un tema che si è discusso in campagna elettorale”.

Una decisone “inaccettabile” per molti, che sui social ha fatto impennare l’hashtag #Mattarella fino a farlo diventare virale.