Migranti. Per Giorgia Meloni c’è un attacco reale alla libertà italiana

Il presidente di Fratelli d’Italia, Giorgia Meloni è intervenuta ai microfoni di “Studio Aperto” su Italia 1 per fornire, ancora una volta, il suo punto di vista sulla delicata questione dei migranti.

Attraverso l’intervista Giorgia Meloni si è lasciata andare a parole molto forti dichiarando: “dietro al tema dell’immigrazione non c’è nemmeno più un problema ideologico ma un attacco reale alla sovranità e alla libertà italiana. Quando si violano i confini di una Nazione e parlamentari di quella stessa Nazione vanno ad applaudire, vuol dire che si è perso il lume della ragione. L’Italia deve far rispettare i suoi confini e le sue regole perché altrimenti è morta”.

Per la Presidente di Fratelli d’Italia le navi della Marina militare italiana o le navi europee non devono essere asservite, come nella missione Sophia, al trasporto e alla raccolta dei migranti lungo tutto il Mar Mediterraneo, ma devono essere unite per comporre un blocco navale lungo le coste della Libia.

“Se andiamo a chiedere questo in Europa, invece di chiedere di distribuire immigrati clandestini, ci sarà maggiore attenzione verso di noi. In ogni caso siamo felici che finalmente il ministro Trenta abbia detto una parola: probabilmente era vacanza mentre intere navi violavano i nostri confini e le regole italiane” ha poi concluso Giorgia Meloni.