Moranduzzo (Lega) contro l’Assemblea Antirazzista: “prendano in considerazione anche le difficoltà degli italiani”

Il Consigliere provinciale della Lega Salvini Trentino Devid Moranduzzo è intervenuto stamane per esprimere tutto il suo dissenso per la manifestazione, in programma il prossimo 17 luglio, organizzata in favore dei profughi e richiedenti asilo dall’Assemblea Antirazzista di Trento.

Tale manifestazione è stata organizzata per lamentare le condizioni di indigenza (Residenza Fersina su tutte) nelle quali i profughi e i richiedenti asilo sono costretti a vivere. Per l’Assemblea Antirazzista inoltre, sarebbero inaccettabili le difficoltà che queste persone riscontrano nell’inserirsi all’interno del mondo lavorativo italiano.

Sulla vicenda il Consigliere della Lega, attraverso una nota, dopo aver ricordato come solamente una percentuale bassissima dei richiedenti asilo ottenga effettivamente lo status di profugo, ha aggiunto: “ma dove sono questi paladini della giustizia quando ci troviamo di fronte a tanti italiani, spesso anche cinquantenni, che il lavoro lo perdono e rimangono senza concrete possibilità di trovare una nuova occupazione dignitosa perché considerati o troppo anziani per iniziare un’attività, o troppo giovani per andare in pensione? Dove sono quelli dell’Assemblea antirazzista quando i governi precedenti fomentavano con la crisi economica e con scellerate politiche migratorie il razzismo in Italia?

Per Devid Moranduzzo l’Assemblea Antirazzista prima di organizzare manifestazioni faziose e provocatorie dovrebbe rispondere a queste domande, affermando come invece la Lega si stia impegnando attivamente per contrastare il business dell’accoglienza che ha già fatto molti danni al paese.

“Sono disponibile a partecipare ad una loro manifestazione solo quando inizieranno a prendere in considerazione anche i diritti sociali dei nostri connazionali” ha infine concluso provocatoriamente il suo intervento il Consigliere Devid Moranduzzo.