Morrone (Lega): “Lotta alla criminalità? Siamo attenti a tutto, questo governo sta dalla parte degli onesti”

"l’attenzione di questo governo ai tanti terroristi che tuttora vivono anche in situazione piacevoli, come faceva Battisti, mostra un cambio di rotta"

Jacopo Morrone, deputato della Lega e sottosegretario alla Giustizia, è intervenuto ai microfoni della trasmissione “L’Italia s’è desta”, condotta da Gianluca Fabi, Matteo Torrioli e Daniel Moretti su Radio Cusano Campus.

Sull’arresto di Battisti e le polemiche sulla presenza di Salvini e Bonafede all’aeroporto. “Secondo me nessuno ha voluto prendere meriti che non ha. Certo l’attenzione di questo governo ai tanti terroristi che tuttora vivono anche in situazione piacevoli, come faceva Battisti, mostra un cambio di rotta. C’è la volontà di far passare in carcere il resto della vita a questi terroristi, criminali e delinquenti. E’ una volontà del ministro Salvini, del ministro Bonafede e di tutto il governo. La presenza a Ciampino la leggo in un altro modo: è cambiata la storia, c’è un’altra pagina, la pagina di chi vuole che si rispettino le regole. La presenza dello Stato è importante, nessuno vuole mettere una stelletta. Spero che la stessa collaborazione che c’è stata con Brasile e Bolivia si verificherà anche in futuro anche con altri Stati. Non comprendo come per 38 anni Battisti sia potuto girare tra uno Stato e l’altro, anche tra Paesi dell’UE. E’ un’anomalia. Qui non si tratta di destra o di sinistra, si tratta solo di voler assicurare alla giustizia un criminale che ha ucciso 4 persone, in modo che quelle vittime possano riposare in pace dopo tanti anni”.

Riguardo la lotta alla criminalità organizzata. “Questo governo è attento a tutto quello che riguarda la criminalità, la mafia, la ‘ndrangheta e altro. Questo governo sta investendo risorse per combattere la criminalità. C’è quella che uccide, ma anche quella in giacca e cravatta che fa sì che le aziende oneste perdano gli appalti e quelle disoneste li vincano. Anche questo va combattuto col massimo della severità. Penso che il governo abbia un’attenzione particolare alla legalità, la giustizia, l’ordine e con l’incremento di risorse per il settore delle forze dell’ordine va in questo senso. Questo governo sta dalla parte degli onesti e delle persone che vogliono stare in pace”.

Sulla legittima difesa. “La legittima difesa è un provvedimento giusto che ci chiedono le persone e le piazze. Per troppo tempo le persone che si sono difese sono state sottoposte a processi mediatici e a processi nelle aule, spendendo anche dei soldi e avendo la vita distrutta. Con la nuova norma processi che sono durati 8 anni neanche dovranno iniziare”.