Per una settimana bianca senza mai togliersi gli sci

Nel 2020, l’edilizia incontrerà lo sport in un nuovissimo progetto innovativo e al tempo stesso ecosostenibile: un albergo avveniristico con le stanze stesse collegate direttamente alle piste da sci; dal letto al cocuzzolo delle montagne senza alcun ostacolo.

La Svizzera sarà lo scenario di questa novità: nella Vallé de Joux sorgerà il nuovo resort che porterà la firma del noto architetto danese Bjarke Ingels; l’idea è partita, ed è commissionata, dalla prestigiosa casa orologiaia Audemars Piguet, e si realizzerà a Le Brassus, la piccola frazione elvetica dove è nata nel 1881 la AP e dove tutt’ora ha la sua sede.

Il progetto prevederà di sostituire la struttura oggi esistente, con un nuovo tipo di albergo dove la modernità e la natura si dovrebbero fondere in un unicum destinato a rivoluzionare il concetto di settimana bianca; accanto all’hotel sorgerà pure il nuovo museo dell’azienda.

Come riporta la Repubblica, il collegamento diretto con gli impianti di risalita si svilupperà attraverso cinque rampe inclinate leggermente verso il basso, sulle quali si affacceranno le stanze degli ospiti: alla fine di questo percorso ci si ritroverà direttamente sulle piste.

Inoltre, la maggior parte delle zone dell’albergo sarà orientata verso il Sole: in tal modo, si diminuirà il consumo della luce elettrica; e inoltre, verrà costruito con materiali coibentati, per abbattere i costi del riscaldamento. si tratta, insomma, di una prospettiva interessante per chi è un provetto sciatore e al tempo stesso mostra di tenere all’ambiente.

Alessandro Soldà

Alessandro Soldà
Informazioni su Alessandro Soldà 32 Articoli
È nato a Valdagno (Vicenza) nel 1996; dopo la maturità classica al liceo Pigafetta di Vicenza, studia ora Filosofia all’Università degli studi di Trento. Si occupa di filosofia, politica e società.