PROVE DI BLACKOUT ELETTRICO DOMENICA 26 OTTOBRE A TRENTO E ALDENO

0
17

Prove di blackout elettrico domenica 26 ottobre a Trento. Il Servizio Prevenzione rischi della Provincia annuncia che le utenze elettriche dei comuni di Trento e Aldeno saranno interessate, dalle ore 9 alle 12, da possibili interruzioni in occasione di una “prova di riaccensione” della rete elettrica ad alta tensione ad opera di Terna Rete Italia e SET Distribuzione finalizzata a testare le procedure di emergenza del sistema elettrico nazionale in caso di blackout. Durante la prova di riaccensione l’erogazione dell’energia elettrica potrebbe essere intermittente, pertanto l’invito è quello a non utilizzare, se possibile, gli ascensori.

La prova è prevista dal Codice di rete che la società Terna, gestore della rete di trasporto in alta tensione e responsabile della sicurezza del sistema elettrico nazionale, deve rispettare ed ha lo scopo di testare la riaccensione del sistema elettrico in caso di blackout esteso della rete ad alta tensione. SET Distribuzione fa sapere, infatti, che è stata predisposta una nuova direttrice di riaccensione che in caso di blackout esteso ha lo scopo di rialimentare, mediante la centrale idroelettrica di S.Massenza, i carichi sottesi alla direttrice a 220-132 kV S.Massenza – Trento sud – Bussolengo S.S. – Verona B.M. – Ricevitrice Ovest – Ricevitrice Sud – Stazione Mincio.
Durante la prova, che sarà effettuata tra le ore 9 e le ore 10, saranno disalimentati per pochi istanti tutti gli utenti dei Comuni di Trento e Aldeno (l’elenco completo delle vie e località interessate è sul sito internet www.set.tn.it), alimentati dalle due cabine primarie Trento Sud e Trento Ponte S.Giorgio gestite da SET.
Solo in caso di problemi durante lo svolgimento della prova, Terna potrebbe ritenere opportuno ripetere la prova provocando nuove brevi disalimentazioni, sempre dell’ordine di qualche minuto al massimo e comunque entro le ore 12.

Le utenze sensibili alimentate in media tensione saranno preavvisate singolarmente. L’ospedale Santa Chiara, pur dotato di gruppi elettrogeni di emergenza, non subirà nessuna disalimentazione.
Gli utenti potranno contattare per chiarimenti il numero verde segnalazioni telefoniche 800 969 888.

Comments

comments