Quasi 500 trentini parteciperanno al raduno di Pontida della Lega

Saranno quasi 500 i trentini che parteciperanno al raduno della Lega a Pontida questa domenica. A dirlo il Segretario Nazionale della Lega del Trentino, Mirko Bisesti, ed il Segretario organizzativo nazionale Gianni Festini Brosa.

Anche quest’anno, come di tradizione, sul pratone di Pontida avverrà il grande incontro del popolo leghista. Una volta, fin dalle annate storiche degli anni ’90, era Bossi a trainare tutte le persone su quel Prato, oggi il nuovo progetto di Salvini sta facendo il pieno di consensi grazie anche alle idee che abbracciano tutte le regioni d’Italia e non solo il Nord, infatti è molto importante tenere in considerazione che quest’anno, a Pontida, sarà rappresentata tutta l’Italia.

Il nuovo progetto Salvini fa sì che la rappresentanza sia grande, forte ed importante. A sostegno di ciò, si può aggiungere anche che per la prima volta dal Trentino partiranno ben 5 pullman. Oltre a questi anche un gruppo di più di 50 ragazzi che si recheranno a Pontida già dal sabato per la tradizionale festa dei giovani. “Solitamente – ricorda il Segretario Bisestiil sabato di Pontida è infatti il giorno dedicato al grande raduno dei giovani che si ritrovano sia per festeggiare, sia per parlare di politica e futuro. In aggiunta, visto il bel tempo previsto, molti simpatizzanti scenderanno con le famiglie, con mezzi propri”

Quindi l’edizione 2018 del raduno di Pontida vede veramente un grande numero di simpatizzanti e militanti: si stima che saranno oltre 450 i trentini che si muoveranno in quella direzione.

“E’ un ottimo dato in vista delle elezioni provinciali di Ottobre”, ha affermato Gianni Festini Brosa che spera anche che “si possa portare a casa la gestione della Provincia autonoma di Trento, con una squadra a trazione Lega”.