Rossi a Roma per assumere nuovi poliziotti penitenziari

0
547
Nel corso dell’incontro che si è svolto ieri a Roma tra il governatore Ugo Rossi e il ministro della Giustizia Andrea Orlando, al quale ha presenziato anche il direttore dell’amministrazione penitenziaria Santi Consolo, il presidente della Provincia ha posto il tema del sovraffollamento della struttura di Spini di Gardolo e delle carenze di personale della Polizia penitenziaria.

Il Ministro, nel prendere atto delle osservazioni, ha assicurato l’impegno e l’attenzione del Ministero sulle questioni sollevate, confermando che sono in previsione nuove assegnazioni di personale che interesseranno le strutture carcerarie, in particolare quelle del Nord Italia.

È stata inoltre l’occasione per programmare la visita al carcere di Spini di Gardolo del direttore dell’amministrazione penitenziaria Santi Consolo, il quale, nei prossimi mesi, verrà in Trentino per verificare personalmente le criticità e per apprezzare il riconosciuto impegno della Provincia nelle attività di reinserimento e rieducazione dei detenuti.

L’incontro con il ministro Orlando era stato chiesto dal governatore Rossi proprio per fare il punto sulla situazione che si è venuta a creare nel carcere trentino.

Ai relativi sindacati di polizia penitenziaria Rossi aveva detto: “Al ministro esporrò il vostro disagio relativamente sia al sovraffollamento della struttura sia alle carenze di personale di polizia. Mi auguro che nella prossima Finanziaria il governo si faccia carico dei problemi del carcere di Trento, anche alla luce del fatto che questa infrastruttura, realizzata dalla Provincia, e’ di assoluta qualità’”. Soddisfazione e’ stata espressa dai rappresentanti sindacali che attendono ora l’esito dell’incontro con il ministro”.

Comments

comments