Salvini apre alla Meloni: “Governo politico, magari con Giorgia. Ma con la stessa squadra”

“O il governo parte col contratto firmato e approvato dagli italiani nelle piazze, e con la squadra al completo concordata, magari con l’aggiunta di Giorgia Meloni, oppure avrà vinto chi dice sempre No”. Ad affermarlo è Matteo Salvini che, dopo le prime aperture nella tarda serata di ieri di Giorgia Meloni, apre ad una rinnovata ipotesi di governo politico.

Dopo le prime chiusure nella prima mattinata di oggi, in cui il leader della Lega parlava di “elezioni il prima possibile, ma non a Luglio”, (rivolgendosi spazientito alla possibilità del leader pentastellato Luigi Di Maio di riprovarci), ecco che ora Salvini sembra fare un passo indietro. Con l’annessione di Giorgia Meloni nella maggioranza di governo.

Una possibilità che la stessa Meloni, inizialmente scettica, ha confermato senza mezzi termini dopo la rottura con Sergio Mattarella e la mancata nomina di Paolo Savona al Mef.

Lo stesso Cottarelli, nella prima mattinata di oggi, aveva confermato che “sono emerse nuove possibilità per la nascita di un Governo politico”. Questa circostanza l’ha indotto – d’intesa con il Presidente della Repubblica – ad attendere gli eventuali sviluppi. Che a quanto pare stanno dando i loro frutti.

Certo, la crisi non è ancora risolta: il presidente del Consiglio incaricato Carlo Cottarelli è al lavoro. Ma il punto interrogativo sui nuovi scenari, in bilico tra un nuovo governo e le elezioni a breve termine, potrebbe presto essere risolto.