“Salvini muori”: scritte shock a una festa pubblica a Bolzano

Ieri, in occasione della festa “Volxsfest” sui prati del Talvera a Bolzano, sono comparse scritte inneggianti alla morte di Matteo Salvini. A darne notizia il Commissario della Lega Alto Adige, Massimo Bessone, che ha affermato: “una festa, credo, sperando di sbagliarmi altrimenti la cosa è ancora più grave, patrocinata dal comune di Bolzano, visto che è reclamizzata sul sito ufficiale dell’azienda di soggiorno e turismo del capoluogo.
Purtroppo io non sono a Bolzano, ma parecchie persone mi hanno girato foto che testimoniano ovunque insulti e minacce al nostro Ministro degli Interni. Sono schifato e la cosa non finirà certamente qui”.
Bessone poi continua affermando che: “Mentre la Lega ed il suo Segretario Federale, nelle vesti di Ministro degli Interni lavorano per riportare ordine nel nostro Paese, queste persone si permettono di minacciare ed offendere. Questo è quello che questa sinistra allo sbando è in grado di partorire, questa è la loro opposizione civile”.

E’ stata comunque attivata la Digos. Sulla vicenda è intervenuto anche il Consigliere comunale a Bolzano, Andrea Bonazza, che ha affermato: “Ricordo che in commissione cultura del 25 maggio fui l’unico a votare contro il contributo di 9.000€ per l’ennesima festa POLITICA patrocinata dal Comune. I compagni di RadioTandem prevedono 10.350€ per vendita bevande e pasti… chiedono al Comune 9.000€ ma, per manifestazioni in cui vengono lanciati palesi messaggi politici, non sono d’accordo ad investire i soldi dei cittadini (A.B. 28.5.2018) Hanno votato a favore 5stelle, Svp, PD, Verdi e IostoconBZ. Contraria solo CasaPound. Assenti Lega e centrodestra”.