Sicurezza Trento. Continua lo scontro tra Lega e M5S, Savoi e Moranduzzo(Lega): “M5S critica tanto per criticare”

PRIMA SEDUTA CONSIGLIO PROVINCIALE DOPO ELEZIONI OTTOBRE 2018 / in foto ALESSANDRO SAVOI FOTO DI ALESSIO COSER

Non sembrano volersi placare le polemiche tra gli esponenti di Lega Salvini Trentino e quelli del MoVimento 5 Stelle in merito alla questione della sicurezza di Trento.

Se a livello nazionale l’alleanza tra Lega e M5S sembra essersi quantomeno stabilizzata, a livello locale le criticità tra i due partiti continuano a caratterizzare la cronaca e l’opinione pubblica locale.

Nella giornata di ieri, a seguito di una nota diramata dal Consigliere provinciale Devid Moranduzzo che lamentava lo scarso stato di sicurezza in cui sono costretti a vivere i cittadini di Trento, il Movimento 5 Stelle trentino per bocca di Filippo Degasperi, Andrea Maschio, Paolo Negroni e Marco Santini gli rispondevano, accusando la Giunta provinciale, di aver copiato un’iniziativa del centrosinistra (il rifinanziamento della squadra antidegrado).

A seguito di questo duro attacco all’operato della Giunta provinciale non si è fatta attendere la risposta del Consigliere Moranduzzo, che attraverso il suo profilo ufficiale Facebook ha invitato i contestatori pentastellati a pensare maggiormente al loro operato in diverse città italiane piuttosto che criticare, per partito preso, le iniziative della Giunta provinciale. Devid Moranduzzo ha preso come riferimento i recenti fatti occorsi a Roma, dove la metro di Piazza Spagna è stata chiusa nuovamente, a 24 ore dalla riapertura, per un guasto alle scale mobili che portano alla fermata.

In sostegno al Consigliere Moranduzzo sono arrivate anche le dichiarazioni del Consigliere della Lega Salvini Trentino Alessandro Savoi.

Attraverso una nota Alessandro Savoi ha dapprima evidenziato come il M5S avanzi critiche solamente per il gusto di criticare, successivamente prendendo ad esempio le polemiche sorte intorno alla figura del Presidente del Mart Vittorio Sgarbi, ha dichiarato come i pentastellati polemizzino solamente perchè “sanno che al governo non sono capaci di gestire la cosa pubblica.”

Infine, riprendendo la questione comune di Roma, il Consigliere Alessandro Savoi ha concluso: “sono ben evidenti le scene di Roma: dove la metropolitana non funziona e la città è invasa dai rifiuti. Ora con tracotanza attaccano la Giunta, ma la mia domanda è: come sarebbe ridotto il Trentino con un governo grillino? Io cerco di non pensarci”.