Toninelli: “Sequestreremo la nave Lifeline. Violate leggi internazionali”

Attraverso una diretta Facebook dal suo account ufficiale il Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti Danilo Toninelli ha annunciato diverse novità circa la nave Ong Lifeline che al momento sta stazionando vicino alle coste libico.

Toninelli ha dichiarato: “Il governo olandese ha dichiarato in una nota ufficiale che la nave Ong Lifeline batte illegittimamente bandiera olandese. Di fatto è una nave apolide, priva di cittadinanza e non dovrebbe navigare in acque internazionali”.

“Il mio ruolo di Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti mi ha obbligato a far partire immediatamente un inchiesta per verificare la corrispondenza della bandiera che attualmente la Ong Lifeline sta sventolando”.

Proseguendo ha aggiunto: “Qualora la bandiera non dovesse corrispondere, l’ovvia conseguenza è quella del sequestro della nave stessa. Noi continueremo a salvare le 224 vite umane che si trovano a bordo della Lifeline, portandole sulle navi della Guardia Costiera. Poi sequestreremo la nave Lifeline portandola nei porti italiani dove dovrà fermarsi fino al termine delle indagini.”

Concludendo il Ministro ha ricordato come sia da irresponsabili incentivare la partenza dei gommoni della morte, quando non si hanno le disponibilità e le competenze necessarie per salvaguardare queste vite umane come sta facendo la nave Ong Lifeline. Ricordando inoltre come l’obiettivo del governo italiano sia quello di salvaguardare le vite umane e di fermare questo continuo flusso migratorio illegale.