Sociologia Trento: chiusi gli spazi usati da studenti vicini agli anarchici

0
1130

Trento. Alla fine è intervenuto Mario Diani che ha deciso di chiudere l’aula autogestita a Sociologia, aula occupata durante l’Adunata degli Alpini per fare un concerto contro la guerra e dalla quale qualcuno è andato per affiggere vicino alla facoltà striscioni di offese contro gli Alpini. La chiusura dell’aula è stata ufficialmente disposta per verificarne un utilizzo da parte di tutti, situazione che sembrerebbe non essersi verificata nel recente passato. In realtà è stata anche una scelta dovuta dal profondo imbarazzo che il Trentino ha subito, sino ad allora non si era svolta alcuna adunata con così tante proteste da parte del mondo anarchico.

Durante la notte dell’otto maggio il gruppo anarchico Saperi Banditi aveva occupato senza autorizzazione la Facoltà di Sociologia. Prima di mezzanotte si erano contate circa 140 persone all’interno della struttura, che protestavano contro l’Adunata degli Alpini, come si intende chiaramente dai manifesti e dalle immagini attaccate fuori e dentro la Facoltà.

A poche ore dall’inizio dell’Adunata si sono verificati anche degli attentati lungo la Ferrovia del Brennero e della Valsugana, attentati di cui sembra emergere una matrice anarchica. Le forze dell’ordine stanno vagliando varie soluzioni, tra cui anche quella legata al mondo della droga.