Il 22 e il 23 gennaio “Aggiungi un posto a tavola” al Teatro Zandonai di Rovereto

Sarà sicuramente anche Rovereto ad omaggiare la memoria di Iaia Fiastri, autrice teatrale scomparsa il mese scorso, co-autrice del celebre “Aggiungi un posto a tavola” che va in scena martedì 22 e mercoledì 23 gennaio 2019 a Teatro Zandonai.

In scena Gianluca Guidi (figlio del grande Jonny Dorelli), Emy Bergamo, Marco Simeoli, Beatrice Arnera, Piero Di Blasio, Francesca Nunzi (scenografie e costumi di Giulio Coltellacci).

Firma le Coreografie una personalità importante dello spettacolo italiano, Gino Landi, con “la voce di lassú” che è di Enzo Garinei. Il musical dura 3 ore intervallo compreso ed è una delle più amate commedie musicali italiane. Le musiche, composte dal grande Armando Trovajoli, hanno incantato intere generazioni.

La storia, liberamente ispirata a “After me the deluge” di David Forrest, narra le avventure di Don Silvestro, parroco di un paesino di montagna, che riceve un giorno un’inaspettata telefonata: Dio in persona lo incarica di costruire una nuova arca per salvare se stesso e tutto il suo paese dall’imminente secondo diluvio universale. Il giovane parroco, aiutato dai compaesani, riesce nella sua impresa, nonostante l’avido sindaco Crispino che tenterà di ostacolarlo in ogni modo e l’arrivo di Consolazione, donna di facili costumi, che metterà a dura prova gli uomini del paese, ma che si innamorerà di Toto e accetterà di sposarlo.

Giunto il momento di salire sull’arca, un cardinale inviato da Roma convince la gente del paese a non seguire Don Silvestro, accusandolo di pazzia, cosicché sull’arca, sotto il diluvio, si ritrovano solo lui e Clementina, la giovane figlia del sindaco da sempre perdutamente innamorata di lui. Il giovane curato decide però di non abbandonare il suo paese e i suoi amici e Dio, vedendo fallire il suo progetto, fa smettere il diluvio. Per Brindare al lieto fine Don Silvestro aggiunge un posto a tavola per… Lui!