7 idee per arredare al meglio il tuo loft

0
149

Perché una casa sia accogliente non è sufficiente che sia solo bella: ogni stanza, ogni piccolo anfratto può acquisire una propria personalità e stile, a seconda del tocco che si decide di attribuirle.

E cosa c’è di meglio di un loft, dunque, per esprimere al meglio la propria personalità? Lo sa bene onefinestay, leader degli affitti brevi nelle case di lusso, che seleziona accuratamente le proprie dimore scegliendo quelle che possono raccontare, attraverso la cura dei dettagli, la storia e la personalità dei proprietari e l’autenticità della città in cui si trovano.

In occasione della Design Week Eleonora Valle, Art Director di onefinestay, mette a disposizione 7 idee per arredare al meglio il proprio loft, ispirandosi alle ultime tendenze di design e alle soluzioni più all’avanguardia, in grado di conferire un tocco di stile alla vostra casa, senza rinunciare al proprio gusto e creatività. Che si tratti di un’ex fabbrica, di uno spazio industriale in disuso o di un magazzino inutilizzato, questa soluzione, che nasce a New York negli anni 70 come simbolo di vita alternativo, continua ad essere la più adatta per chi desidera sperimentare nuove tipologie di design e giocare con la luce e gli ampi spazi.

 

Ecco dunque 7 consigli di Eleonora Valle per arredare un loft con stile:

 

  1. Partite da zero? Seguite i primi passi per arredare il vostro loft.

Chiunque decida di acquistare un loft sa che arredarlo non è un’impresa semplice: se da un lato consente di personalizzarlo in libertà, dall’altro bisogna saper giocare con gli spazi ampi e i soffitti altissimi. Per questo, per cominciare, pensate a come dividere e definire questo spazio in modo che siate voi a creare quello che desiderate: trovate il giusto equilibrio e un flusso armonico tra i diversi ambienti. Scegliete una tavolozza di colori e suddivideteli in base alla funzione che volete assegnare a ciascuna stanza.

Posizionate l’illuminazione a diverse altezze: sia sui soffitti alti che nella parete inferiore in modo da illuminare a sufficienza l’intero spazio sia in alto che in basso.

Divertitevi con le forme – posizionate sui vari lati mobili audaci e funzionali, alternati a luci e illuminazioni, tavoli, pouf e, perché no, anche un caminetto per riscaldare l’ambiente in inverno.

 

  1. Giocate con gli spazi.

Un’idea per dividere gli spazi può essere quella di inserire un controsoffitto a pannelli che possa fungere da divisorio per le varie aree abitative. Può anche essere realizzato con tessuti stretch per creare una struttura liscia e perfetta che faccia trasparire la luce. Chi vuole optare per una soluzione più semplice, invece, può pensare a delimitare le aree semplicemente inserendo dei tappeti – delimitano gli spazi e arricchiscono il pavimento con le loro trame. Il trucco è scegliere tappeti abbastanza grandi in modo da poterli adattare meglio all’arredamento.

  1. Riscaldate l’ambiente con i materiali giusti.

Il problema più comune a cui va incontro chiunque si trovi ad arredare un loft è la freddezza tipica di un ex spazio industriale. Scegliere i materiali giusti può essere vincente per conferire a questi vecchi spazi il calore tipico di una casa. Via libera al mix di pavimenti in legno e cemento: sono un’accoppiata fantastica per creare un’atmosfera equilibrata e moderna.

Un suggerimento extra: spezzate le ampie vetrate con i tendaggi per rendere camere da letto, gli spazi con la tv e la sala per la lettura più intime e accoglienti e all’insegna del relax. E poi utilizzate i colori, sulle pareti o nei complementi d’arredo, per rendere più caldi gli ambienti, come in questo loft di New York, in cui l’arancione e il verde la fanno da padrone.

 

4      Chi ha detto che un loft non sia adatto alle famiglie?

 

I loft sembrano essere lo spazio adatto per single o per coppie, come questa casa di Milano, dove il romanticismo degli spazi si combina con l’originalità dell’arredo. A differenza di quello che si pensa, i loft possono essere un’opzione perfetta anche per le famiglie, grazie ai suoi grandi spazi e a luoghi di aggregazione come la cucina, la sala da pranzo e il soggiorno. Queste sono le aree della casa dove la famiglia trascorre la maggior parte del tempo insieme per riunirsi e condividere ogni giornata. È fondamentale quindi saper valorizzare quei punti strategici (come le isole della cucina) e renderle il cuore pulsante della casa.

  1. Il loft diventa sempre più green. Piante giuste negli spazi giusti.

 

Non c’è niente di meglio che adottare uno stile eco-friendly utilizzando le piante!

L’importante è scegliere piante di qualsiasi tipologia con un fogliame grande e abbondante, da posizionare negli angoli in cui c’è più luce, così come è stato fatto in questo meraviglioso loft, prenotabile su onefinestay per un soggiorno nell’East Village a New York. Per conferire movimento e dare al vostro ambiente un’atmosfera “selvaggia”, è opportuno mixare più piante con forme diverse, specie quelle a fusto alto come papiri e ficus abbinati a piante più piccole come la Kentia e la Clivia.

 

  1. Parola d’ordine per un loft di tendenza: luce!

 

Se amate seguire le nuove tendenze di design e arredamento, allora date libero sfogo alla luce naturale! Sfruttate al massimo tutti gli angoli, potenziate la grandezza e la libertà degli spazi aperti e fate entrare nella vostra dimora quanta più luce naturale per valorizzare al massimo la caratteristica di questo tipo di alloggio, così come in questo loft di Londra, dove le ampie vetrate sono protagoniste di un ambiente in cui sono stati abilmente mixati pezzi vintage recuperati dal proprietario nei mercatini della città.

 

  1. Paese che vai passione che trovi. Racconta i tuoi viaggi nell’arredamento.

 

Ogni casa racconta inevitabilmente la storia di chi ci abita: la propria vita, le proprie passioni e perché no anche i propri viaggi in giro per il mondo. Il miglior consiglio, per questo motivo, è di restare sempre fedeli e in linea con il proprio stile, in modo da ritrovarsi in una casa che rifletta carattere unico e che esprima al massimo la propria personalità. Come onefinestay insegna la caratteristica più importante di una casa è l’autenticità.

 

A proposito di onefinestay

onefinestay è il brand leader negli affitti brevi di lusso che ridefinisce l’ospitalità per clienti esigenti offrendo soggiorni e servizi personalizzati  in case accuratamente curate in tutto il mondo. Il portfolio onefinestay include più di 10.000 delle migliori case, ville di fronte al mare, chalet di montagna, dimore storiche, a livello globale. Con ogni soggiorno, onefinestay garantisce un servizio professionale e un’esperienza personalizzata, fornite da un team di Travel Advisors e da un network di partners in oltre 200 destinazioni.