UniTrento, torna “ArcheoDays” la riunione dell’Archeologia

0
971
ArcheoDays@Unitn 2018, giovedì 15 febbraio torna la riunione dell’Archeologia. Appuntamento dalle 9 e fino al pomeriggio al Dipartimento di Lettere e Filosofia, aula 1 (Trento – Via Tommaso Gar, 14)
«Questo anno l’iniziativa “ArcheoDays” sarà concentrata in una sola giornata, ma riuscirà a proporre come sempre comunicazioni interessanti che ben rappresentano la varietà delle ricerche svolte dai nostri dottorandi e dalle nostre dottorande» precisa Diego Angelucci, professore associato di Metodologie della Ricerca archeologica e coordinatore scientifico della riunione.
Spiega che le presentazioni daranno la possibilità di cogliere la varietà dei temi affrontati dall’archeologia odierna: per estensione cronologica, diversità geografica, approcci e tecniche impiegate. «Una varietà di ricerche e di approcci in linea con le tendenze dell’archeologia attuale, disciplina complessa, interdisciplinare e multiforme, umanistica e scientifica al tempo stesso, la cui unitarietà è garantita dal metodo con cui affronta lo studio del passato umano».
In programma ci sono relazioni delle dottorande e dei dottorandi di Archeologia del Dipartimento: Monica Bersani proporrà “Il vaso antropomorfo nel Neolitico”; Michele Dalba interverrà su “A spron…buttato. Attrezzature equestri nelle tombe altomedievali in Italia”; Maurizio Zambaldi presenterà “Tra Pleistocene Medio e Superiore: geoarcheologia dei siti della Ciota Ciara e di Balzi Rossi Museo (Italia)”; Hanns Oberrauch parlerà di “Questioni scientifiche legate al sito Pigloner Kopf (Bolzano) e all’origine dei roghi votivi” e Alessandro Potì si soffermerà su “Cambiamenti tecnici e ambientali durante l’Iberomaurusiano. Dati dal sito Ifri El Baroud (Marocco)”.
ArcheoDays@Unitn è la riunione annuale degli archeologi e delle archeologhe dell’Ateneo di Trento. Si svolge nel Dipartimento di Lettere e Filosofia, struttura a cui afferiscono la maggior parte di studenti e studentesse, studiosi e studiose dell’ambito archeologico.
Organizzata in forma di seminario, l’iniziativa offre l’opportunità ai dottorandi e alle dottorande del corso “Culture d’Europa. Ambiente, spazi, storie, arti, idee” e della Scuola di Dottorato in Studi umanistici di presentare lo stato di avanzamento delle proprie ricerche e di discuterne insieme a docenti di archeologia, studenti e studentesse dei corsi di laurea magistrali e triennali e a tutte le persone interessate al patrimonio archeologico e alla ricerca in quest’ambito.
Le giornate dell’Archeologia, nate nel 2009 come momento riservato a dottorandi e dottorande, negli anni si sono infatti evolute diventando un appuntamento fisso per buona parte della comunità archeologica trentina e anche per studenti e studentesse di altre sedi universitarie (in particolare del corso di laurea magistrale interateneo “Quaternario, preistoria e archeologia”, organizzato dall’Università di Trento con gli Atenei di Verona, di Ferrara e di Modena-Reggio Emilia). Le giornate, di anno in anno, vedono inoltre una partecipazione crescente di studiosi di soprintendenze e musei.