Teatro Cristallo Bolzano: venerdì prossimo una serata dedicata all’ingegner Talvera

0
577

Venerdì prossimo, 16 marzo alle 20.30 la compagnia teatroBlu propone al Centro Culturale Cristallo, in sala Giuliani, in via Dalmazia 30 a Bolzano, la serata “Un torrente di ricordi”, una conferenza spettacolo con lo storico Carlo Romeo e l’attore-regista Nicola Benussi. L’incontro fa parte del ciclo “Stori/è” della compagnia teatroBlu e del percorso “Tutta tua la città” del Teatro Cristallo, questa volta dedicato ai prati del Talvera, uno dei luoghi storici e attuali di incontro della città di Bolzano. L’ingresso è gratuito.

 

Nicola Benussi, regista della compagnia teatroBlu e Carlo Romeo, storico, racconteranno, venerdì prossimo, 16 marzo alle 20.30, un pezzo di storia locale, partendo dai giochi nelle “Grenz”, le bande di quartiere, fino all’avventuroso progratto che ha portato alla realizzazione dei “prati del Talvera”, polmone verde di Bolzano ed uno dei luoghi di incontri e socializzazione più apprezzati della città. Seguiranno nel racconto il filo delle memorie dell’ingegner Michele Lettieri, professore all’Istituto per geometri “Delai”, che curò il progetto topografico di risistemazione del Talvera e che coinvolse nell’ideazione e nella realizzazione gli uffici statali e provinciali, il Comune di Bolzano, le forze armate e i suoi stessi studenti. I prati del Talvera furono costruiti nel 1970, grazie all’intervento del Genio Militare che diede l’avvio alla trasformazione del greto sassoso di un torrente nel “Central Park” bolzanino, il polmone verde più apprezzato della nostra città.

Oltre a raccontare l’opera di Lettieri, venerdì Romeo e Benussi indagheranno, con immagini d’epoca e drammatizzazione, la “Vecchia Bolzano”, vista con gli occhi di una generazione cresciuta insieme a lei.

 

La conferenza-spettacolo rientra nell’ambito del percorso “Stori/è” curato dalla compagnia teatroBlu in collaborazione con il Teatro Cristallo e il suo percorso “Tutta tua la città”, alla scoperta di Bolzano. L’ingresso è libero e non è necessaria la prenotazione.