“The Dolomite Mountains”, il diario che 150 anni fa fece conoscere le Dolomiti al mondo.

0
510

Circa 150 anni fa, due gentlemen inglesi viaggiarono, assieme alle loro consorti, attraverso una terra all’epoca sconosciuta, le Dolomiti.  Il viaggio si svolse in carrozza, con animali da soma oppure per lunghi tratti a piedi, in pratica furono i primi turisti che visitarono questa terra.

Il loro diario di viaggio “The Dolomite Mountains” apparve nel 1864 a Londra e per la prima volta fece conoscere i “Monti pallidi”, agli occhi del mondo intero. Da allora le Dolomiti sono una destinazione ambita nel cuore delle Alpi e da dieci anni fanno parte del patrimonio dell’UNESCO.

Il giornalista Erwin Brunner, originario di S. Candido, ha tradotto in tedesco il volume “The Dolomite Mountains” con il titolo “Die Entdeckung der Dolomiten” (La scoperta delle Dolomiti) e presenterà il volume giovedì 12 aprile, alle ore 20,00, presso la sede della Biblioteca “Teßmann” in via Armando Diaz 8, a Bolzano.

L’iniziativa è organizzata dalla biblioteca in collaborazione con Edition Raetia e l’Alpenverein Südtirol.

Erwin Brunner (S. Candido) ha studiato a Vienna e vive ad Amburgo dal 1982. Dopo aver lavorato per molti anni come redattore alla “ZEIT” e Merian, e ha partecipato attivamente a fondare la rivista National Geographics Germania, divenendone caporedattore nel 2009. Oggi lavora come libero professionista e scrittore.