Una rosa per ogni libro acquistato, questa l’iniziativa per la Giornata mondiale del libro

0
591

Per celebrare la Giornata mondiale del libro la Ripartizione cultura italiana della Provincia propone anche quest’anno l’iniziativa “Un libro ti aspetta”.

L’idea di una giornata dedicata al libro fu istituita per la prima volta in Catalogna da re Alfonso XIII nel 1926 e viene celebrata il 23 aprile, giorno della festa del patrono della Catalogna, San Giorgio. In questa giornata in Spagna è tradizione che gli uomini regalino alle proprie donne una rosa, sicché è diventata consuetudine tra i librai catalani dare in omaggio una rosa ai clienti per ogni libro comprato.

Divenuta festa internazionale nel 1996 per volontà dell’UNESCO, la Giornata mondiale del libro si celebra in una data di grande importanza per il mondo delle lettere, in quanto proprio il 23 aprile, morirono Miguel de Cervantes e William Shakespeare.

Da qualche anno anche nelle librerie di Bolzano (Cappelli, Europa, Giunti Il Punto, Mardi Gras, Ubik), viene esportata questa consuetudine e per un libro acquistato, viene data in dono una rosa. Durante la giornata vengono proposti incontri con autori, conversazioni, approfondimenti e presentazioni di libri: per i bambini delle scuole per l’infanzia, alla Biblioteca Sandro Amadori c’è la lettura animata di “Piccola Orsa”, il libro pubblicato da Orecchio Acerbo vincitore del premio Nati per leggere 2017, a cura della traduttrice Carla Ghisalberti.

I bambini delle elementari e i ragazzi delle medie incontrano rispettivamente le autrici Zita Dazzi e Daniela Palumbo, mentre la proposta per i ragazzi delle scuole superiori vede protagonista Alessandra Sarchi ed il suo libro “La notte ha la mia voce”. Le scuole hanno dimostrato interesse e curiosità per quanto proposto e hanno risposto prenotando la partecipazione per più di 700 bambini e ragazzi.

Per i lettori adulti, l’appuntamento quest’anno è dedicato ai premi letterari nazionali più prestigiosi e si intitola “Libri a due piazze”, una conversazione condotta da Giovanni Accardo con le autrici Francesca Manfredi – Premio Campiello Opera prima 2017 e Alessandra Sarchi – finalista Premio Campiello e Premio Mondello 2017; in occasione dell’evento, che si terrà al Centro Trevi alle in via Cappuccini alle ore 18, è previsto anche un collegamento in diretta con il Festival delle resistenze contemporanee, dove sotto il tendone in Piazza Matteotti, insieme al giornalista Luca Barbieri ed altri ospiti, viene proposto un viaggio alla scoperta dei premi letterari italiani. Per il pubblico presente alla serata i libri delle autrici saranno in omaggio.