Riaprono i Poli Culturali del Chiese, tra il lago d’Idro e le Dolomiti del Brenta

0
509

Con la nuova stagione turistica ai nastri di partenza la Valle del Chiese torna a proporre ai residenti e agli ospiti le proprie significative valenze culturali, in particolare con la serie di Poli che costellano l’intero territorio posto tra il lago d’Idro e le Dolomiti di Brenta.

Con il ponte del primo maggio sara’ infatti nuovamente possibile visitare i vari poli culturali grazie al lavoro messo in campo dal Consorzio Turistico Valle del Chiese che lo scorso anno ha inglobato l’Ecomuseo.

Cio’ ha portato anche ad un allargamento del calendario di aperture dei Poli – chiarisce Massimo Valenti, presidente del Consorzio Turistico – in sinergia con le amministrazioni comunali e in un’ottica di destagionalizzazione complessiva dell’offerta turistica-culturale della Valle, che negli ultimi anni ha portato ad un incremento di presenze proprio nei mesi d’inizio e fine estate in linea con gli obiettivi di Trentino Marketing. Dato il grande afflusso di penne nere avremo delle aperture anche in occasione dell’Adunata degli Alpini”.

Si parte con la storia legata alla famiglia Lodron racchiusa negli antichi manieri di San Giovanni a Bondone e Romano a Por (Pieve di Bono-Prezzo). Storia e leggende ma anche paesaggi mozzafiato dall’alto delle mura di questi castelli che ancora oggi sorvegliano il territorio circostante.

La Pieve di Santa Maria Assunta a Condino racchiude preziosi tesori di arte che impreziosiscono la borgata e raccontano dei rapporti fra la comunit‡ e le pievi. Passeggiando fra gli Opifici del Sentiero Etnografico Rio Caino di Cimego nel Comune di Borgo Chiese e’ possibile fare un vero e proprio tuffo nel passato per riscoprire usi e costumi di un tempo e l’arte di antichi mestieri che animavano il territorio.

Non da ultimi i forti Larino e Corno, rispettivamente a Lardaro (Sella Giudicarie) e a Praso (Valdaone), imponenti strutture che ricordano i fatti legati alla Grande Guerra. I forti saranno poi protagonisti anche a meta’ maggio quando, in occasione dell’adunata degli alpini a Trento, apriranno le proprie porte per accogliere le penne nere di passaggio. Con giugno prendera’ poi il via la stagione anche delle Miniere di Darzo.

Come ricorda Maddalena Pellizzarile aperture del Ponte del Primo maggio costituisce un preludio alla stagione estiva che si preannuncia carica di eventi e manifestazioni grazie al lavoro congiunto di associazioni e cooperative locali, delle amministrazioni coinvolte e del CT”.

Il lavoro predisposto dal Consorzio Turistico prevede il coinvolgimento di giovani guide, la valorizzazione del patrimonio locale e – aggiunge Frank Salvadori – ‘punta alla destagionalizzazione rispetto alla proposta passata. In quest’ottica abbiamo previsto l’apertura dei Forti Corno e Larino anche in occasione dell’Adunata degli Alpini di meta’ maggio”.

Queste le aperture dei Poli in chiave turistica in occasione del Ponte del Primo Maggio, se pur con orari e giornate differenziati: La Pieve Santa Maria Assunta (Condino di Borgo Chiese) sar‡ aperta il 28 aprile (17.00 – 18.30) e il 29 aprile  (15.00 – 17.00) con visite guidate; Castel Romano (Por di Pieve di Bono-Prezzo) sara’  aperto il 28 aprile (10.00 ñ 18.30) e il 29 aprile (10.00 – 18.00) con visite guidate; Castel San Giovanni (Bondone) il 29 aprile (10.00 ñ 18.00) e il 30 aprile (10.00 – 18.00) senza visite guidate.

Per quanto riguarda Forte Corno (Praso di Valdaone) e Forte Larino (Lardaro di Sella Giudicarie) le aperture sono previste in entrambi i casi il 29 aprile, il 30 aprile e il Primo maggio sempre con orario 10.00 – 18.00 e con visite guidate. Gli Opifici Sentiero etnografico Rio Caino (Cimego di Borgo Chiese) saranno aperti il 29 aprile, il 30 aprile e il Primo maggio con orario 10.00 – 17.00 apertura straordinaria con la presenza di un operatore ma senza la possibilit‡ di senza visite guidate.

In occasione del’Adunata degli Alpini (12-13 maggio) saranno aperti Forte Corno (Valdaone) e Forte Larino (Sella Giudicarie) con orario 10.00 – 18.00 e con visite guidate.