Al Teatro di Pergine prosegue la rassegna del progetto di ScenaTrentina per la promozione delle realtà professionali del territorio e il 28 settembre 2018 alle ore 20.45 sarà la compagnia LuHa ad esibirsi sotto i riflettori con lo spettacolo Emilia e le altre. Tutto è possibile in amore e in guerra. Lo spettacolo mette in scena quattro monologhi del drammaturgo italiano Aldo Nicolaj.

Si tratta di una scrittura cinica, grottesca e dissacrante che disegna quattro personaggi femminili graffianti e atroci fino al ridicolo. Quattro donne: Emilia, Olimpia, Cornelia e Francesca; quattro donne forti ma sfortunate, quattro destini diversi, ma ugualmente beffardi, quattro caratteri duri segnati dalla sofferenza o dalla follia. Sono donne che rappresentano un’Italia che emerge faticosamente dal dopoguerra e si lancia nella ripresa economica ancora ferita e sanguinante. Sono quattro donne ritratto della condizione femminile nell’Italia di quegli anni.

C’è Emilia che ha conosciuto i fasti del proprio antico mestiere tra le due guerre e ora fatica a sbarcare il lunario. Olimpia che abbandonata dal marito ritrova la stabilità economica solo alla di lui morte grazie alle garanzie di legge del vincolo matrimoniale. Cornelia, nobildonna decaduta che crede di poter rifondare un impero sull’allevamento dei topi ma finisce nuovamente sul lastrico, vittima delle leggi del prodotto e del capitale. Francesca per la quale la pulizia è regola di vita più importante di ogni altra cosa.

Due sono però le attrici che danno corpo e voce a queste quattro donne e ad accompagnarle un fisarmonicista con un repertorio di musica italiana degli anni ‘50 e ‘60. Uno spettacolo coinvolgente e dai toni dark, dove l’umorismo nero dei testi di Nicolaj è contrastato dalla freschezza delle canzoni di quegli anni.

La compagnia LuHa nasce dopo un’estate di gestazione nel settembre del 2014 grazie al lavoro e all’entusiasmo di un gruppo di giovani donne che decidono di investire tempo ed energie per la crescita nel territorio, l’Alto Garda e Ledro in particolare, e più in generale il Trentino.

Le caratteristiche della compagnia sono implicite nel loro nome. LuHa è infatti il diminutivo di Lusikka Harukka, l’antenato del coltellino svizzero in dotazione all’esercito finlandese che sottolinea la multifunzionalità e multidisciplinarità di questa compagnia teatrale che si apre a diverse forme di espressione e crea poi percorsi sinergici per la produzione di spettacoli, organizzazione di eventi e progettazione di percorsi didattici formativi. In aggiunta, il coltellino svizzero è anche uno strumento di sopravvivenza e LuHa vuole essere un kit di sopravvivenza che aiuti con l’arte e per l’arte a superare un periodo storico difficile per la cultura che il gruppo pensa di poter fronteggiare attraverso il lavoro solidale di rete con altre associazioni e con gli enti pubblici.

Venerdì 28 Settembre 2018 – Teatro di Pergine ore 20.45, Emilia e le altre. Tutto è possibile in amore e in guerra

Testi di Aldo Nicolaj

di e con Federica Chiusole e Ornela Marcon

musica Michelangelo Felicetti

produzione LuHa