BOLOGNA PALAZZO FAVA LA RAGAZZA CON L’ORECCHINO DI PERLA

0
18

Dal 8 febbraio al 25 maggio 2014 a Palazzo Fava a Bologna sarà possibile visionare il mito della Golden Age da Vermeer a Rembrandt, capolavori dal Mauritshuis, una mostra eccezionale senza eguali, che con l’occasione presenterà il famoso dipinto “La ragazza con l’orecchino di perla” di Johannes Vermeer il secondo quadro più noto ed ammirato al mondo dopo “La Gioconda” di Leonardo da Vinci, tanto che fu celebrato negli anni da un libro e da un film a riguardo.

Opera d’arte che ha fatto stregare nel corso di oltre cinque secoli milioni di persone davanti alla sua figura emblematica ed affascinante, che lascia a bocca aperta gli spettatori per la grande maestria del pittore nel cogliere ogni attimo e respiro della bellissima giovane donna rappresentata.

Ma attorno alla star indiscussa della mostra, presenti anche molti altri capolavori del grande Seicento olandese da Rembrandt a Hals, da Steen a Ter Borch, da Goyen a Riusdael. Dall’apertura delle prenotazioni per acquistare il biglietto, ossia l’11 novembre 2013, in un mese e mezzo la prevendita ha superato le circa 70.000 richieste.

L’occasione irripetibile ed allo stesso tempo storica nasce dalla collaborazione tra Fondazione Carisbo, e per essa il suo presidente professor Fabio Roversi-Monaco, e Marco Goldin, storico dell’arte e amministratore unico di Linea d’ombra: “sarà l’unica occasione per ammirarla in Europa al di fuori della sua sede storica da dove, conclusa la mostra bolognese, probabilmente non uscirà mai più, essendo l’opera simbolo del museo riaperto”, afferma il Presidente di Genus Bononiae.

Così, dopo il 2012 e le mostre in Giappone a Tokyo e a Kobe, e il 2013 negli Stati Uniti (prima a San Francisco, poi Atlanta e infine New York), la sola data europea, nella prima parte del 2014, è questa a Bologna nel bellissimo Palazzo Fava. Dopo di che il quadro tornerà in Olanda, in tempo per la riapertura del Mauritshuis nel giugno dello stesso 2014, proprio la chiusura di questo e la relativa ristrutturazione ha permesso questo evento unico da non perdere assolutamente!

 

 

 

Comments

comments