DIRETTORE, RIVISTA E SEDE: TRE NOVITA’ PER IL CENTRO “ANTONIO ROSMINI”

0
34

Un nuovo direttore, una nuova rivista e una nuova sede: tante le novità per il Centro di Studi e Ricerche “Antonio Rosmini” che dal 2011 ha sede a Rovereto. Nato dall’intesa tra l’Ateneo trentino (e, in particolare, il Dipartimento di Lettere e Filosofia), il Comune di Rovereto, l’Accademia degli Agiati, i Padri rosminiani e la Biblioteca Rosminiana, il centro promuove la riscoperta e la valorizzazione della figura e del pensiero di Antonio Rosmini, da molti considerato il più significativo filosofo italiano dell’Ottocento per i suoi studi in ambito metafisico ed etico, politico e pedagogico. Un centro che con la sua attività di studio e ricerca costituisce anche esempio riuscito di convergenza tra interessi scientifici, tematiche di attualità e impegno a mantenere vivo il patrimonio storico, artistico, librario e archivistico della città di Rovereto.

Le novità della programmazione 2015 del Centro saranno presentati in una conferenza stampa lunedì prossimo, 16 febbraio a Trento, alle 11 nella sede del Rettorato (via Calepina 14). All’incontro con i giornalisti interverranno il rettore ad interim, Aronne Armanini, il sindaco di Rovereto, Andrea Miorandi e l’assessora comunale alla formazione e al patrimonio civico dei saperi, Giovanna Sirotti, che presenteranno ufficialmente il nuovo direttore del Centro. Alla conferenza stampa parteciperà anche Fabrizio Rasera, presidente dell’Accademia Roveretana degli Agiati, mentre per parlare della nuova rivista “Rosmini Studies” interverrà il suo direttore Fabrizio Meroi (Dipartimento di Lettere e Filosofia).

[Photocredit dignitatispersonae.myblog.it]

Comments

comments