Inaugura domenica 3 giugno la stagione al Giardino Botanico Alpino Viote del Monte Bondone, uno dei più antichi e grandi delle Alpi, giunto quest’anno all’ottantesimo compleanno.

Il primo giorno di apertura prevede l’ingresso gratuito e un esperto botanico a disposizione dei visitatori per tutta la giornata, per raccontare i segreti e le caratteristiche dei fiori e delle piante che si possono scovare nei suoi 10 ettari.

Alle 11.00 è prevista, inoltre, una visita guidata. La collezione che attende gli appassionati è ricchissima e comprende circa 2000 specie di piante di alta quota, molte delle quali a rischio d’estinzione, in rappresentanza delle montagne di tutto il mondo.

Il Giardino Botanico è un ambiente estremo, fragile e unico, che si snoda tra aiuole rocciose, laghi, torbiere, praterie fiorite e boschi. Conoscerlo parla di noi stessi e di come ci relazioniamo con la natura, parla di coltivazioni di montagna, dell’arte erboristica, delle specie medicinali, tintorie e velenose, del cambiamento climatico e della nostra responsabilità verso l’ambiente.

L’iniziativa si inserisce all’interno “Il Trentino per la BIOdiversità”, programma promosso dal servizio Aree Protette della Provincia autonoma di Trento con iniziative legate alla Giornata della biodiversità, e costituisce il primo appuntamento della ricchissima programmazione di attività estive del giardino e comprendono laboratori, visite guidate, letture per bambini, teatro scienza e molto altro.