È MORTO PINO DANIELE: IL JAZZ AND SOUL NAPOLETANO RESTA ORFANO

0
65

Il musicista, compositore e artista Pino Daniele è morto. Lo ha confermato il manager Ferdinando Salzano. Il cantante napoletano, che avrebbe compiuto sessant’anni il 19 marzo, è morto nella notte per un infarto.

Del 1 gennaio il suo ultimo post su facebook: “back home .. in viaggio per casa” di rientro dalla sua ultima performance live, protagonista televisivo e indiscusso leader del neomelodico contemporaneo, con influenze jazz e rock tali da aver reso unico il suo genere musicale non solo in Italia, ma anche nel mondo.

Figlio della musica popolare, perfezionatosi presso la EMI: passa dal teatro alla musica, dalla poesia alla composizione, inventando un metro nuovo della canzone napoletana: che mescola il fusion, il rock, la tarantella, l’italiano, l’inglese e il napoletano.

Sulla scia di Carosone: arriva a Parigi, a Chicago, poi supera la cortina d’ombra di Napoli per approdare al Circo Massimo, arrivano gli anni ’80 e la fama diventa non solo nazionale, ma internazionale.

Amato dai giovani per la freschezza, dai meno giovani per la melodia: lascia un vuoto incredibile, che difficilmente, nel panorama contemporaneo, sarà colmabile. Attualmente in Italia non esiste un figlio della sua musica, inteso come erede artistico di quel neomelodico contemporaneo ma maturo, che sia in grado di superare il cliché della musica napoletana tradizionale.

Internazionale per natura, Pino Daniele lascia un patrimonio artistico teatrale, letterario e musicale indelebile, che ha fatto senza dubbio la storia della musica italiana, fin dagli esordi, chiusosi con le parentesi del modernismo rap alla JAX, con il rock alla Clapton e con il varietà alla Carosone.

Serio, divertente, puntuale, un sentimentale che Napoli non potrà dimenticare e difficilmente sostituire.

La figlia di Pino Daniele, Sara si è limitata a dire: “E’ un momento terribile”. Pino Daniele ci lascia dalla sua casa in Toscana, secondo quanto riferisce Il Mattino, citando il figlio e tour manager del cantante, Alessandro. La corsa nel tentativo di prestargli soccorso sarebbe stata vana.

Comments

comments