Federica Cacciola: “Ecco perchè Martina Dell’Ombra è stata un errore”

0
301

Federica Cacciola, alias Martina Dell’Ombra, è intervenuta questa mattina ai microfoni di ECG, il programma condotto da Roberto Arduini e Andrea Di Ciancio su Radio Cusano Campus, l’emittente dell’Università degli Studi Niccolò Cusano.

Sul successo del personaggio di Martina Dell’Ombra: “Me lo spiego perché effettivamente ci sono tante tante Martina. Lei mette insieme alcune caratteristiche che si trovano spesso in delle persone che conosciamo veramente e quindi la gente ci crede. E poi vive sul web, sul web tutti si vogliono sentire superiori. Per fortuna le idee vere di Martina non hanno trovato seguito. I veri fans sono quelli che capiscono, stanno al gioco e amano il gioco che abbiamo messo su insieme”.

Sulla genesi del personaggio: “Martina Dell’Ombra è stata un errore, è nata per caso. Stavo studiando un personaggio teatrale, l’ho provato in video, l’ho messo su Youtube, che snobbavo tantissimo, e l’ho mandato ai miei colleghi. Ho messo il video pubblico con un titolo molto indicizzabile, per puro caso. Lo hanno visto in una notte 200.000 persone riempiendomi d’insulti. Da qui è nato tutto. Mi è sembrata subito una cosa strepitosa, con Youtube ho potuto fare quello che si faceva nel teatro degli anni 70. Non ho paura di restare incastrata nel personaggio, Martina esiste, c’è, è come essere posseduti, ha una sua voce propria. Non sono io che le faccio fare le cose, vengono da sole. Vive da tanto, ha avuto il compito di crescere ed evolversi. Ora è diventata grande, è ora che io torni a fare anche altro, anche se lei continuerà a vivere come personaggio, perché fortunatamente è entrato nella testa di tanti. Gli haters? Quando mi riconoscono non mi insultano, si vogliono fare le foto per poi postarle e scrivere cose tipo ‘ho conosciuto sta troia di merda’”.

In tanti hanno provato a rimorchiare Martina Dell’Ombra: “Ho una raccolta di peni, siamo sull’ordine del migliaio. Mi mandano proprio le foto del cazzo, senza richiesta ovviamente. Ci sono tanti imprenditori, ricchi, che mi invitano a Dubai, in vacanza, cose del genere.  Una volta un consigliere regionale della Lega mi ha invitato ad una cena galante per parlare di una mia candidatura. Agli inizi un partito mi aveva chiesto come lavoro di fare dei video in cui proponevo la tesi politica dell’avversario. La vera politica si è fatta sentire, più che altro per pubblicità, cosa che non ho mai fatto”.

Le differenze tra Martina e Federica: “In realtà io sono una palla come persona, questa è la verità. Il venerdì sera leggo oppure vado al cinema, faccio cose molto tranquille. Odio i locali, non entro in una discoteca da almeno dieci anni. Sono concentrata sullo studio, sulla lettura, guardo serie, guardo film. Sono l’opposto di Martina, infatti la invidio molto, lei più leggera di me. Non vivo a Roma Nord ma a Milano, ho vissuto tre anni a Roma, sia a Roma sud che a Roma nord. Passo le serate a leggere, vorrei tanto avere un po’ della leggerezza di Martina, una cosa che invidio al mio personaggio”.