Fine settimana in musica e castelli aperti nel ponte di ferragosto

0
15

Doppio appuntamento musicale domenica 13 agosto: a Castel Thun alle 17 concerti del Coro Croz da la Stria e del Coro Monte Peller, mentre a Castel Stenico alle ore 21 concerto per viola e piano del Nuovo Ensemble. Ingresso libero fino ad esaurimento posti. Tutti i castelli saranno aperto nei giorni di ferragosto.

In attesa del ponte di ferragosto dove tutti i castelli (Buonconsiglio, Beseno,Thun,Caldes e Stenico) rimarranno aperti anche lunedì 14 e martedì 15 agosto, la musica sarà la grande protagonista del fine settimana nei manieri provinciali, oltre naturalmente alle consuete rievocazioni storiche di Castel Beseno del week end.

Domenica 13 agosto doppio appuntamento musicale: il primo nell’ ambito dell’iniziativa organizzata in collaborazione con la Federazione Cori del Trentino “inCanto a Castello” alle ore 17 a Castel Thun che vedrà protagonisti nel Loggiato dei Cannoni i cori Coro Croz da la Stria di Spiazzo  diretto da Oscar Grassi e  e il Coro Monte Peller di Cles diretto da Alberto Lorenzoni. La sera invece il Castello di Stenico, nella suggestiva Sala del Consiglio, ad ore 21 ospiterà il concerto del duo viola e pianoforte formato da Lorenzo Bertoldi e Marino Nicolini.

In programma musiche per viola e pianoforte di R. Schumann (Märchenbilder op. 113), di P. Hindemith (Sonata op. 11 n 4 ) e di J Brahms (Sonata op. 120 n 1 in Fa min). Nei Märchenbilder, che possono essere suonati anche per violino e pianoforte, si ritrova lo spirito delle «storie fantastiche» di gusto tedesco, ricche di simboli e di allegorie legate alle leggende popolari, raccolte e valorizzate in letteratura dai vari Eichendorff, Tieck e Novalis, i quali sostenevano che i loro racconti erano semplicemente dei sogni, simboli di un mondo proiettato verso una ideale armonia celeste. Il concerto sarà l’ occasione per scoprire la produzione giovanile di Paul Hindemith, rimane purtroppo sconosciuta al pubblico delle sale da concerto.

Infine si potrà ascoltare l’ opera di Brahms, nata da una collaborazione con Mühlfeld; i due  si incontrarono a Vienna nel 1894 e in quella occasione nacquero le due Sonate per clarinetto e pianoforte op. 120, che sono, tuttavia, entrate a far parte, di diritto, anche del repertorio cameristico per viola e pianoforte. Il concerto conclude  la rassegna estiva di musica da camera organizzata dal Nuovo Ensemble (NE) di Trento in collaborazione con l’AP Terme di Comano e Dolomiti di Brenta e con la Direzione del Castello del Buonconsiglio. Sostengono l’iniziativa il Mediocredito e l’associazione Lucilla May. Ingresso liberto fino ad esaurimento posti.

Rispondi