«Le cinque chiavi» del colloquio di lavoro: cosa c’è da sapere

ARCO – Prosegue al Centro giovani intercomunale Cantiere 26 ad Arco Youth@Work, il corso di orientamento per giovani in cerca di occupazione: domenica 18 marzo dalle 15 alle 19 «Le cinque chiavi» è la conferenza di Beatrice Monticelli, la quale tratterà del momento del colloquio (con simulazione), di come presentarsi al meglio, di competenze chiave e attitudini. La partecipazione è gratuita, è richiesta la prenotazione entro le ore 14 del giorno precedente (cantiere26@casamiariva.it; 327 2885364; 345 4562682).

Beatrice Monticelli lavora come formatrice (Via Experientia Academy), consulente e facilitatrice di processi (IAF certified Professional Facilitator) per organizzazioni appartenenti a settori differenti; si occupa prevalentemente di formazione comportamentale, facilita gli individui a sviluppare competenze chiave per il proprio lavoro. Lavora con team aziendali, interaziendali, gruppi di educatori sociali e operatori socio-sanitari. Predilige la metodologia formativa esperienziale, che applica tanto in corsi nella natura quanto in aula.

L’obiettivo di Youth@Work è fornire ai giovani conoscenze e formazione utili alla ricerca di un lavoro. L’idea è venuta alle educatrici del Centro giovani, preoccupate per una certa tendenza alla rassegnazione di alcuni dei frequentatori, sopraffatti dalla difficoltà di trovare un lavoro; l’iniziativa si colloca nell’ambito delle attività di formazione promosse dal Centro Giovani Cantiere 26, per la cura dell’Apsp Casa Mia. Gli iscritti possono partecipare ai singoli moduli (questo è il secondo) in base al loro interesse oppure seguire l’intero percorso; alla fine di ogni modulo è rilasciato un attestato di partecipazione, che può eventualmente essere riconosciuto dalle scuole come alternanza scuola lavoro, crediti formativi o altro. Youth@Work è stato realizzato coinvolgendo alcuni soggetti referenti in tema di lavoro: Agenzia del Lavoro – Centro per l’impiego di Arco; Progetto MeTe della cooperativa sociale L’Ancora, filiale di Arco di Adecco e Progetto Garda English. Con il sostegno del Servizio politiche giovanili e della socialità del Comune di Arco, e del Servizio attività socio assistenziali della Comunità di Valle Alto Garda e Ledro.