Svolgere regolarmente un’attività fisica è uno dei fattori più importanti per la prevenzione di numerose malattie.

Allo scopo di sensibilizzare la popolazione nei confronti dell’attività fisica il Dipartimento alla salute promuove la campagna “Mettiti in moto” che pone l’accento sulla pratica di attività fisica per la salute all’aperto, abbinando in tal modo gli effetti salutari del movimento con le bellezze naturali del territorio, disponibili a tutti e preziose per la nostra salute psico-fisica.

“Con questa iniziativa – ha affermato l’assessora Martha Stocker nel corso della conferenza stampa – vogliamo sottolineare i benefici effetti del movimento all’aria aperta sia per mantenere e migliorare la propria salute che per prevenire l’insorgere di malattie. È infatti accertato che grazie al movimento fisico possiamo migliorare sensibilmente le nostre condizioni psico-fisiche e prolungare negli anni la qualità della nostra vita”.

La campagna si prefigge in primo luogo di invogliare le persone sedentarie a praticare attività fisica; dimostrare che il movimento fa bene, che può essere divertente e che è accessibile a tutti, anche in presenza di scarsa forma fisica, di malattie croniche o di (lievi) limitazioni fisiche; rafforzare positivamente le persone parzialmente attive che praticano attività fisica, ma in maniera insufficiente rispetto alle indicazioni dell’OMS, e motivarle a continuare e a fare più movimento ancora.

“Va sottolineato – ha aggiunto Stockerche la pratica dello sport nella nostra provincia è molto diffusa basti pensare che il 57,9% degli altoatesini pratica uno sport almeno una volta in settimana e l’84% dichiara di avere una salute buona o ottima. Resta comunque circa un 10% di altoatesini sedentari che grazie all’attività fisica potrebbero migliorare sensibilmente la loro qualità di vita ed è a loro che rivolgiamo in primo luogo la nostra campagna di sensibilizzazione”.

I benefici dell’attività fisica all’aria aperta sono stati quindi illustrati nel dettaglio da Herbert Alber, della Fondazione cuore Alto Adige e da Günther Andergassen, della Federazione delle associazioni sportive di lingua tedesca, in rappresentanza delle organizzazioni che sostengono l’iniziativa.

Il movimento, assieme ad una corretta alimentazione, al controllo del peso, alla gestione dello stress ed alla presenza di un ambiente sano, rappresenta uno dei pilastri per prevenire l’insorgere di malattie. Tra i benefici legati alla pratica di un’attività sportiva all’aperto vi sono l’aumento del benessere psichico, tranquillità e aria fresca riducono lo stress, il battito cardiaco e pressione arteriosa si normalizzano, migliore attenzione e capacità di concentrazione, migliori difese immunitarie, costo zero o spesa minima, molteplici possibilità di movimento a costo zero (passeggiare, fare escursioni, correre, andare in bicicletta, fare alpinismo, nuotare…), si creano contatti sociali, la salute sociale migliora, l’integrazione di persone emarginate e/o svantaggiate è agevolata.

La campagna “Mettiti in moto”, che prenderà avvio nei prossimi giorni con manifesti, inserzioni e spot nei principali media locali, è promossa dal Dipartimento salute, sport, politiche sociali e lavoro, dalla Ripartizione salute (Ufficio Ordinamento sanitario, Ufficio Prevenzione, Promozione della salute e Sanità pubblica, Osservatorio Epidemiologico), dall’Azienda sanitaria e sostenuta da organizzazioni e federazioni nei settori sport, salute e tempo libero  (VSS, CONI, AVS, CAI, Associazione guide alpine e sci Alto Adige), associazioni di assistenza sanitaria e sociale (Croce Rossa, Croce Bianca) e la Fondazione Cuore Alto Adige.