MUSE, riparte la stagione estiva con le attività al Riparo Dalmeri

Con l’arrivo dell’estate ripartono le attività al Riparo Dalmeri che apre ai visitatori da domenica 10 giugno e fino al 9 settembre 2018.

Grazie alle visite guidate, che si terranno ogni domenica (e mercoledì 15 agosto) dalle 11 alle 13 e dalle 14 alle 16 si potrà visitare l’affascinante sotto roccia, nel quale sono state rinvenute oltre 250 pietre dipinte con ocra rossa e i resti di una capanna preistorica risalente a 13.000 anni fa, accompagnati da un esperto del MUSE.

Situato al margine settentrionale dell’Altipiano di Asiago in terra trentina, il sito preistorico del Riparo Dalmeri (1.300 m s.l.m.) è stato oggetto di 20 anni di scavi continuativi da parte del MUSE – Museo delle Scienze di Trento.

La ricerca ha restituito – tra gli atri reperti – il più ricco corredo di pietre dipinte mai rinvenuto nei siti preistorici europei e i resti di una capanna dove i nostri antenati preistorici cacciavano, macellavano la carne e vivevano circa 13.000 anni fa. Le pitture in ocra a silhouette, ben 265 pezzi, sono realizzate su pietra locale e riproducono uomini, animali, piante o segni schematici.

Il ritrovamento ha dato impulso a una serie di studi sulla vita artistico-religiosa degli uomini dell’epoca. I rinvenimenti e le ricerche condotte su questo sito hanno permesso per la prima volta di leggere le stagioni e le abitudini di vita dei clan preistorici che frequentavano le valli alpine verso la fine dei tempi glaciali.

La ricostruzione dell’accampamento, dei suoi abitanti e i dettagli della loro vita quotidiana sono oggi stati collocati e sono visitabili tutto l’anno all’interno del MUSE.

Le visite guidate inizieranno con un breve percorso fino al sito archeologico del Riparo dove si approfondiranno la vita e la spiritualità degli uomini che lo abitavano, si osserveranno le diverse espressioni artistiche elaborate nella Preistoria e i materiali utilizzati, sarà possibile formulare ipotesi sull’interpretazione delle immagini dipinte ritrovate all’interno del sito e conoscere le chiavi di lettura utilizzate dagli archeologi.

Durante i pomeriggi del 17 e 24 giugno, 8 e 22 luglio, 5 e 19 agosto e 2 settembre l’Associazione Guide Altopiano offre un’escursione naturalistica sulla Piana della Marcesina. Tra le opzioni proposte troviamo percorsi dedicati ai Cippi della Marcesina, alle Torbiere della piana e al Labirinto di pietra – un vero e proprio “labirinto di roccia” dove, all’interno delle insenature naturali, si sono scritte alcune pagine di storia vissuta. Sulle pareti si trovano infatti le iscrizioni di pastori e briganti, soldati e “antichi” passanti.

Il programma dell’estate 2018 propone infine alcuni speciali appuntamenti: sabato 4 agosto alle 20.30 “Sotto le stelle della Marcesina” in collaborazione con astronomi MUSE per capire se le stelle che vedevano i cacciatori-raccoglitori che 13.000 anni fa frequentavano il Riparo Dalmeri, sono le stesse che vediamo noi oggi.

Il programma delle attività prevede, oltre alle visite guidate, anche alcuni eventi speciali.

Domenica 5 agosto, torna la “Festa della montagna” organizzata in collaborazione con i vigili del fuoco di Tezze Valsugana.