POLLOCK E GLI IRASCIBILI IN MOSTRA A MILANO

0
21

Rivoluzione artistica, rottura col passato, sperimentazione, energia sono di scena a Palazzo Reale a Milano nella mostra Pollock e gli Irascibili. La Scuola di New York. Fino al 16 febbraio 2014.

L’esposizione, a cura di Carter E. Foster con Luca Beatrice, è promossa dall’Assessorato alla Cultura del Comune di Milano, prodotta e organizzata da Arthemisia Group e 24 ORE Cultura – Gruppo 24 ORE, in collaborazione con il Whitney Museum of American Art di New York.

Attraverso le opere del gruppo di artisti, tra cui il carismatico Jackson Pollock, e definiti “Irascibili” da un celeberrimo episodio di protesta verso il Metropolitan Museum of Art, al visitatore verrà offerto un panorama completo dello stile artistico che seppe re-interpretare la tela come spazio per esprimere la libertà di pensiero e di azione dell’individuo e che influenzò l’arte moderna.

Uno stile e insieme un fenomeno unico che dette vita alla “Scuola di New York”.

Protagonista indiscussa della mostra è l’opera Number 27, 1950 di Pollock, forse il suo quadro più famoso, nonché prestito eccezionale, data la delicatezza e la fragilità di questo olio, oltre alle sue dimensioni straordinarie − circa tre metri di lunghezza. Jackson Pollock, quindi, ma non solo: anche Rothko, de Kooning, Kline sono presenti con alcuni tra i capolavori più rilevanti della collezione del Whitney, come Mahoning di Franz Kline (1956), Door to the River di Willem de Kooning (1960) e Untitled (Blue, Yellow, Green on Red) (1954) di Mark Rothko, accanto a opere di artisti come William Baziotes e Bradley Walker Tomlin, che con la loro produzione permettono una narrazione più completa, e diversificata, emblematica dell’epoca stessa e della prassi collezionistica del Whitney, precoce e importante sostenitore dell’Espressionismo Astratto.

Con i 49 capolavori, dalla fine degli anni Trenta alla metà degli anni Sessanta, provenienti dal Whitney Museum of American Art di New York, si aprono quindi le celebrazioni dell’“Autunno Americano” a Milano.

Comments

comments