Scuola di Medicina Generale alla FBK

0
44

Nuovo impulso alla collaborazione tra FBK e Ordine dei Medici attivata negli anni precedenti per la realizzazione di progetti innovativi in ambito medico-sanitario. La nuova intesa, della durata di 5 anni, è stata sottoscritta da Francesco Profumo, presidente FBK, e dal presidente dell’Ordine dei Medici, Marco Ioppi lo scorso 30 ottobre, a Trento e prevede come obiettivo qualificante l’insediamento della Scuola di formazione di Medicina Generale negli spazi della Fondazione.
Grazie all’ospitalità di FBK, la Scuola potrà offrire ai propri medici e ai medici iscritti alla Scuola in tirocinio pratico la possibilità di lavorare fianco a fianco dei ricercatori della Fondazione: da quest’anno accademico, che verrà ufficialmente inaugurato il prossimo 26 novembre, le lezioni saranno svolte nelle aule del polo scientifico e tecnologico della FBK a Povo.

“Per l’Ordine” – spiega Marco Ioppi, presidente dell’Ordine dei Medici – “l’accordo di collaborazione è molto importante ed è un successo aver contribuito nell’intento di trasferire la Scuola di Medicina Generale da un appartamento di periferia della città di Trento ad una sede prestigiosa come quella di FBK ed averla così inserita in un circuito di formazione e di ricerca di eccellenza. Questa operazione può fare solo ben sperare per il futuro della Scuola e gettare le basi perché possa superare gli orizzonti attuali e acquisire quei titoli e quei riconoscimenti che si merita”.

“Il trasferimento della sede della Scuola di formazione specifica in Medicina Generale di Trento presso le strutture di FBK” – dichiara Marco Clerici, direttore della Scuola – “rappresenta la tappa attuale di un lungo percorso iniziato venti anni fa, quando in tutta Europa la medicina generale era già considerata una specialità accademica e ci fu l’intuizione, o meglio, la scommessa che anche in Italia i professionisti di questa area medica non marginale del sistema sanitario avrebbero saputo “formare” se stessi. Questa linea è stata condivisa dalla Provincia autonoma di Trento e dall’Ordine dei Medici che hanno consentito, con una originale formula convenzionale, di poter progressivamente sperimentare in autonomia forme didattiche avanzate, creare un corpo di tutor e docenti riuniti in una comunità di pratica omogenea, elaborare contenuti di programma formativo specifici ed originali per la professione del medico delle cure primarie”. “La nuova sede” – continua Clerici – “porterà ad una interazione stretta tra strutture di ricerca tecnologica avanzata qual è FBK e una istituzione formativa qual è oggi la Scuola di formazione in Medicina Generale, contribuendo a quella contaminazione della conoscenza, che porta innovazione nella qualità della cura”.

“Una più stretta attività di collaborazione tra FBK e OM darà un reale vantaggio al Sistema Trentino per quel che riguarda gli ambiti di reciproco interesse” – ha specificato Francesco Profumo. “Non solo” – continua Profumo – “questo accordo si inserisce nelle attività di supporto all’alta formazione che FBK ha iniziato a proporre nell’ambito della sanità trentina e nelle altre aree di propria competenza scientifica”.

“Il trasferimento della scuola di medicina generale negli spazi di FBK” – spiega l’assessore alla salute e politiche sociali della Provincia autonoma di Trento, Luca Zeni – “contribuirà senz’altro a migliorare la proposta formativa di questo settore e, più in generale, a far crescere il servizio sanitario provinciale. Formazione di alto livello, innovazione e ricerca non solo necessitano di spazi dedicati, ma anche e soprattutto di una rete di relazioni internazionali che la Fondazione Bruno Kessler sicuramente sarà in grado di offrire. Di contro, il sostegno che l’amministrazione provinciale ha sempre dato alla scuola di medicina generale non potrà che rafforzarsi anche alla luce di questo connubio virtuoso che farà crescere il sistema della ricerca trentina in ambito sanitario”.

Attraverso la collaborazione con i ricercatori dell’area denominata Health e Well Being del Centro per le Tecnologie dell’Informazione (FBK-ICT), verranno potenziate attività di studio di metodologie e modelli di applicazioni legati al’ICT, servizi innovativi ed eventuali sperimentazioni sul campo, di supporto all’innovazione e all’alta formazione in sanità. Coinvolta anche la linea di ricerca Complex Data Analytics, appartenente allo stesso Centro, per l’analisi e la creazione di modelli predittivi di grandi dati in medicina, a sostegno dei processi di assistenza e ricerca.

La Scuola è destinata a 60 medici di medicina generale, non solo del Trentino (20 medici specializzandi per anno, per il triennio). L’offerta formativa è costituita da insegnamenti teorico-pratici, seminari, laboratori di simulazione, attività tutoriali, attività pratica nei reparti ospedalieri e nei servizi ed affiancamento al medico di Medicina generale. La formazione prevede un totale di almeno 4800 ore di cui 2/3 rivolte all’attività formativa di natura pratica.

Comments

comments